We Care, IREN e Scuola di Tifo protagonisti al PalaBigi nell’ultima partita casalinga della Unahotels

REGGIO EMILIA – Per l’ultima partita casalinga della stagione della Unahotels in programma al PalaBigi domenica 28 aprile alle ore 18:15 contro la GeVI Napoli verrà celebrata la partnership tra il Match Sponsor Gruppo IREN ed il Charity Partner Scuola di Tifo, che quest’anno hanno ancora una volta collaborato con tanti istituti scolastici della provincia con il progetto “Io Tifo Pulito”, volto ad educare i più giovani sia sul corretto comportamento da tenere sugli spalti durante un evento sportivo che sui principi fondanti dell’educazione ambientale e della raccolta differenziata. Proprio di questo si occuperà lo stand allestito domenica nel foyer del PalaBigi: i bimbi che faranno canestro nei giusti bidoni della raccolta differenziata vinceranno dei gadget offerti da Scuola di Tifo.

Non solo, l’associazione reggiana contribuirà anche al progetto Ambulanza Biancorossa, raccogliendo fondi mettendo a disposizione delle stampe raffiguranti alcuni iconici momenti di Kobe Bryant gentilmente donate dal fotografo Matteo Marchi, il cui ricavato andrà appunto alla Croce Verde Reggio Emilia. 

Intanto prosegue la prevendita per il match di domenica. I biglietti si possono acquistare: Online sul circuito Vivaticket; allo “stoRE” biancorosso, aperto il martedì e venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19 ed il sabato con orario continuato dalle 10 alle 19; nella sede biancorossa dal lunedì al venerdì al mattino, dalle ore 10 alle 13, esclusi festivi; alla biglietteria del PalaBigi a partire da un’ora e un quarto prima della palla a due, fino ad esaurimento.

stampareggiana.it

Lutto nel mondo sportivo reggiano, si è spento a 49 anni Fabio Vaccari

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

REGGIO EMILIA – Si è spento a soli 49 anni, a causa di una breve ma inesorabile malattia, Fabio Vaccari, tecnico informatico e allenatore della società sportiva Self Atletica Montanari Gruzza.

E proprio dalla Self Atletica arrivano i commossi messaggi di cordoglio per la prematura scomparsa di una figura molto amata: “Caro Fabio, il tuo tifo per la Self è stato entusiasmante e coinvolgente – le parole del Presidente Self Alberto Montanari – non dimenticheremo la tua passione e la tua dedizione del tutto altruista. Sappiamo che continuerai a fare il tifo per l’atletica e noi continueremo a seguire l’esempio e le idee che anche tu hai condiviso e sostenuto. Grazie infinite!”

Toccanti anche le parole del Direttore Tecnico Self Sara Vezzani: “E’ con immensa tristezza che Self Atletica saluta il prezioso amico e allenatore Fabio Vaccari. Ieri è venuto a mancare dopo una breve malattia contro cui ha lottato fino all’ultimo metro proprio come faceva quando marciava… Ricorderemo per sempre la passione e l’allegria che metteva in tutto ciò che faceva: dall’essere prima un atleta, poi un valido collaboratore in società infine un bravo allenatore… Oggi perdiamo una persona speciale ma il tuo ricordo resterà con noi per sempre. Ciao Fabio!”

Fabio Vaccari lascia la moglie Mara, il figlio Mattia, la mamma Milena, il papà Paolo, e altri parenti.

I funerali si svolgeranno Mercoledì 24 aprile partendo alle ore 14.30 dalle camere ardenti dell’Arcispedale Santa Maria Nuova per la Chiesa parrocchiale di San Prospero Strinati. Al termine della funzione religiosa si proseguirà per il Cimitero Nuovo di Coviolo.

stampareggiana.it

 

Gli studenti della “Rolando Rivi”di Reggio Emilia a servizio dei piccoli

A Reggio Emilia il 20 febbraio la classe 2a della istruzione familiare “Rolando Rivi” ha scelto di prestare servizio presso la scuola dell’infanzia “Don Primo Carretti”, aiutando il personale a pulire gli ambienti, dando da mangiare ai bambini e facendoli dormire. Noi ragazzi abbiamo scelto questo servizio per prepararci alla Santa Pasqua nel migliore dei modi, seguendo le raccomandazioni della Chiesa: carità, preghiera e digiuno.
Così, accompagnati da qualche nostro professore, ci siamo divisi in tre gruppi, per svolgere al meglio gli incarichi che ci hanno affidato.

“Ho dovuto badare ai bambini di fascia intermedia; è stato divertentissimo, perché ho capito come avere cura di loro e sono riuscito a comprendere com’è avere un fratello, poiché io sono figlio unico”, racconta Wende, che continua: “La carità è la via per la felicità ed oggi me ne sono accorto, vedendo i bambini felici per la nostra presenza”.
Il 21 marzo, poi, è toccato agli alunni della classe terza della “Rolando Rivi” vivere un’esperienza di carità. Infatti questi ultimi hanno contribuito facendo opere di bene, attraverso lavoretti manuali all’oratorio della parrocchia di Ospizio, nella unità pastorale San Giovanni Paolo II. Chiara, una studentessa di questa classe, ci racconta più nel dettaglio cosa ha fatto e cosa ha imparato: “Abbiamo sistemato il giardino e i locali della parrocchia. Ci è stato molto utile svolgere questi lavori, per capire che cosa altre persone fanno senza mai essere ringraziate. Questo ci ha insegnato che non dobbiamo sempre essere al centro dell’attenzione per aiutare gli altri.” Insomma questa esperienza è stata fondamentale per noi ragazzi e anche per il nostro futuro: un’esperienza che ricorderemo per tutta la vita.

laliberta.info