Cadavere trovato a Reggio Emilia: è Gaetano Impellizzeri, l’agente di commercio scomparso 10 anni fa

Il luogo in cui è stato trovato il cadavere a Castelnovo Sotto; nel riquadro, Gaetano Impellizzeri

Impellizzeri era un agente di commercio di Alcamo (Trapani), operante nel settore automobilistico e in quello degli elettrodomestici, scomparso il 10 febbraio del 2014, quando era quarantasettenne.

A rivelare l’esito del test del Dna è stato l’avvocato Giuseppe Accardo, del foro di Marsala, che ha diffuso una nota firmata insieme alle figlie di Impellizzeri, Alessia ed Eleonora Chiara, che hanno fornito il materiale biologico per effettuare il confronto del Dna. Il test è stato affidato al Ris dei carabinieri di Parma.

“Gli esami hanno confermato che si tratta di Gaetano Impellizzeri”, scrivono il legale e le figlie nella nota. L’avvocato Accardo aggiunge che “si riserva di formulare ogni altra esternazione alla presa visione del fascicolo delle indagini”.

Impellizzeri aveva fatto perdere le sue tracce poco dopo essere atterrato all’aeroporto Orio al Serio di Bergamo. La vicenda nel corso del tempo è stata seguita dal programma televisivo Rai ‘Chi l’ha visto?’. A indagare sul caso è il nucleo investigativo dei carabinieri di Reggio Emilia con il coordinamento della local Procura. Tre le persone indagate per omicidio, presumibilmente compiuto con un’arma da fuoco, con un successivo occultamento del cadavere.

La testimonianza di un collaboratore di giustizia ha condotto le ricerche nel giardino di un casolare, di proprietà di persone estranee all’indagine.

La mattina dello scorso 11 luglio 2023, utilizzando uno scanner a ultrasuoni, è stato effettuato un controllo del giardino che ha fatto scoprire il cadavere a una profondità di circa mezzo metro. Il corpo era avvolto in un sacco.

Tra le diverse ipotesi prese in considerazione, anche quella che Impellizzeri potesse trovarsi in difficoltà finanziarie e che stesse cercando di avviare una nuova attività nel settore del commercio di automobili.

Il Resto del Carlino

Reggio Emilia, lunedì allerta gialla su tutto il territorio per possibili temporali

REGGIO EMILIA – Giusto il tempo di asciugarci un po’ con una domenica soleggiata e ventilata e si riparte con le incursioni di aria instabile dall’atlantico. Instabilità che si manifesterà con la complicità delle alte temperature pomeridiane che favoriranno la risalita verso l’alto dell’aria calda e umida. Per tale ragione è stata emessa dalle principali agenzie una nuova allerta meteo  “gialla” per temporali che interesserà il reggiano nella giornata di lunedì 27 maggio.

⚠ Allerta Meteo ⚠

A giudicare dalla bella giornata di oggi, domenica 26 maggio, non si direbbe che i temporali tornino a farci visita e invece sarà così. Nella giornata di lunedì 27 le correnti di matrice atlantica torneranno a valicare l’Appennino. Ancora una volta sceglieranno i più abbordabili appennini piacentini e parmensi, ma inevitabilmente le ostilità raggiungeranno anche il reggiano.

TUTTA LA PROVINCIA
Su tutto il nostro territorio, quindi, avremo un alto rischio di formazione di celle temporalesche durante le ore centrali della giornata. Tra la tarda mattinata e la metà del pomeriggio avremo la formazione di nubi torreggianti e cumuliformi che scaricheranno lungo il loro passaggio grandi quantità di pioggia. Pioggia ben localizzata e che interesserà fasce ristrette del territorio. Questi sistemi raggiungendo la Pedecollinare e la via Emilia tenderanno ad aprirsi ad “arco” formando vere e proprie linee i rapido spostamento verso oriente.

Un secondo impulso potrebbe arrivare in serata o tarda serata ed interessare le zone della Bassa, specie quelle a ridosso del fiume Po e che essendo state risparmiate dal primo affondo temporalesco potrebbero avere ancora molta energia potenziale in carico nell’aria e al suolo.

Attenzione anche agli eventi correlati a questa tipologia di rischio, quali grandine, forti raffiche di vento pre-frontale ed allagamenti.

stampareggiana.it

Gli AC/DC infiammano la notte reggiana, oltre 100mila fan alla RCF Arena

concerto AC/DC Arena Campovolo Reggio Emilia

REGGIO EMILIA – E’ stato un concerto evento quello che ieri sera ha infiammato l’arena Campovolo di Reggio Emilia per la tappa italiana del Power Up Tour 2024. Il tour dedicato a POWER UP, l’ultimo album in studio degli AC/DC che ha raggiunto la prima posizione in classifica in 21 paesi del mondo, ha visto esibirsi Angus Young (chitarra solista), Brian Johnson (voce), Stevie Young (chitarra ritmica), Chris Chaney (basso) e Matt Laug (batteria). Oltre 100mila fan provenienti da tutto il mondo si sono scatenati cantando e ballando pezzi storici che hanno fatto la storia del rock come “Thunderstruck”, “Back in Black” o “You shoock me all Night long”.

stampareggiana.it