Gli studenti della “Rolando Rivi”di Reggio Emilia a servizio dei piccoli

A Reggio Emilia il 20 febbraio la classe 2a della istruzione familiare “Rolando Rivi” ha scelto di prestare servizio presso la scuola dell’infanzia “Don Primo Carretti”, aiutando il personale a pulire gli ambienti, dando da mangiare ai bambini e facendoli dormire. Noi ragazzi abbiamo scelto questo servizio per prepararci alla Santa Pasqua nel migliore dei modi, seguendo le raccomandazioni della Chiesa: carità, preghiera e digiuno.
Così, accompagnati da qualche nostro professore, ci siamo divisi in tre gruppi, per svolgere al meglio gli incarichi che ci hanno affidato.

“Ho dovuto badare ai bambini di fascia intermedia; è stato divertentissimo, perché ho capito come avere cura di loro e sono riuscito a comprendere com’è avere un fratello, poiché io sono figlio unico”, racconta Wende, che continua: “La carità è la via per la felicità ed oggi me ne sono accorto, vedendo i bambini felici per la nostra presenza”.
Il 21 marzo, poi, è toccato agli alunni della classe terza della “Rolando Rivi” vivere un’esperienza di carità. Infatti questi ultimi hanno contribuito facendo opere di bene, attraverso lavoretti manuali all’oratorio della parrocchia di Ospizio, nella unità pastorale San Giovanni Paolo II. Chiara, una studentessa di questa classe, ci racconta più nel dettaglio cosa ha fatto e cosa ha imparato: “Abbiamo sistemato il giardino e i locali della parrocchia. Ci è stato molto utile svolgere questi lavori, per capire che cosa altre persone fanno senza mai essere ringraziate. Questo ci ha insegnato che non dobbiamo sempre essere al centro dell’attenzione per aiutare gli altri.” Insomma questa esperienza è stata fondamentale per noi ragazzi e anche per il nostro futuro: un’esperienza che ricorderemo per tutta la vita.

laliberta.info