Presunti abusi su figlia minore, arrestato a Reggio Emilia

 © ANSA

Un uomo è stato arrestato a Reggio Emilia dalla Polizia con l’accusa di violenza sessuale aggravata nei confronti della figlia minorenne.

A darne notizia è la stampa locale che racconta come il Gip, Dario De Luca abbia accolto le richieste della Procura, emettendo un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti del padre.

Secondo le ricostruzioni, la vicenda risale a un paio di anni fa quando la ragazza aveva 17 anni e in un episodio quando aveva già compiuto la maggiore età. Le indagini sono scattate nel gennaio 2021 dopo la denuncia della madre che aveva raccolto le confidenze della figlia. Per il giudice, dopo gli accertamenti preliminari – dall’audizione della minore fino alla perquisizione anche informatica nell’abitazione di famiglia – sono stati ravvisati gravi indizi di colpevolezza nei confronti dell’uomo, disponendo l’arresto. Nell’interrogatorio di garanzia l’uomo ha negato ogni addebito proclamandosi innocente. (ANSA).

Notizie attualità 2 Luglio 2022


Martellate alla moglie, la crede morta e si suicida

Litiga in casa con la moglie e poi la colpisce con un martello gommato in testa, più volte, facendola crollare a terra.

Dopo, credendola morta, è fuggito e si è suicidato.

E’ accaduto stamattina verso le 6:30 in zona Santa Maria a Filottrano (Ancona). I carabinieri della locale stazione, coordinati dalla Compagnia di Osimo, stavano cercando l’uomo, 52enne di origine moldava, per arrestarlo con l’accusa di tentato omicidio ma lo hanno trovato morto. La moglie, circa 50 anni, anche lei moldava, ha riportato gravi ferite è ricoverata in ospedale ad Ancona, in prognosi riservata, ma non è in pericolo di vita. Era stata proprio la donna, nonostante fosse ferita e sanguinante, a rialzarsi in piedi e a chiamare i carabinieri.
Il 52enne, secondo le risultanze dei primi accertamenti dei carabinieri, non avrebbe accettato l’idea di separarsi dalla moglie, come lei avrebbe voluto. Sarebbe stata questa la molla, nella mente del marito, che avrebbe innescato l’aggressione alla moglie e poi il suicidio forse nella convinzione di averla uccisa. La pm Irene Bilotta non ha disposto l’autopsia ma sarà eseguita una ricognizione esterna del cadavere. (ANSA).

Roma: a fuoco ex fabbrica di penicillina, ferito migrante Si teme danno ambientale, stabile abbandonato da tempo

Un grande incendio è divampato ieri sera nella ex fabbrica di Penicillina di Via Tiburtina, a San Basilio, uno stabile da tempo in abbandono, divenuto rifugio di migranti e senzatetto prima di essere ufficialmente sgomberato.
All’interno si trovava però almeno un cittadino di origine nigeriana, ustionato a una gamba.

Un gruppo di attivisti di Potere al Popolo impegnati nella campagna elettorale per l’elezione del nuovo sindaco ha lanciato l’allarme ricordando di aver sollecitato pochi giorni fa il sequestro e la bonifica della struttura, che a loro dire conterrebbe amianto e rifiuti tossici, “una bomba ecologica sugli abitanti di tutta Roma est”.
(ANSA).

IN PIEMONTE UNDICI DISPERSI PER IL MALTEMPO

ansa

CONTE, ‘GOVERNO MONITORA, MASSIMA ATTENZIONE’ Undici persone disperse a causa del maltempo in Piemonte. Dieci nel Cuneese, un altro nel Vercellese, caduto con la sua auto nel Sesia. ‘Sono in costante contatto con la Protezione civile. Stiamo assicurando un monitoraggio continuo dell’emergenza. L’attenzione del governo è massima’, scrive su Facebook il premier Conte. Venezia alza per la prima volta le dighe del Mose per fronteggiare l’acqua alta. Le 58 paratoie mobili si sono sollevate per un’ora e 17 minuti stamattina. ‘Il test è andato bene’, dice all’ANSA il Provveditore Zincone. In Laguna la marea non si è alzata e Piazza San Marco è rimasta all’asciutto. Un vigile del fuoco volontario di Arnad è morto colpito da un albero durante un intervento nella bassa Valle d’Aosta.

BIMBA FERITA ALLA GAMBA DA COLPO PISTOLA DURANTE UNA RAPINA

ansa

SARÀ OPERATA OGGI, VIGILANTE COLPITO DA SECONDO PROIETTILE Un proiettile esploso da un rapinatore in un supermercato a Cormano, in provincia di Milano, ha colpito, probabilmente di rimbalzo, una bambina di 5 anni ad un polpaccio. La piccola, trasportata in ospedale, sarà operata questa mattina per la rimozione di alcuni frammenti. Ferito anche un vigilante, colpito a sua volta all’altezza dell’anca, che aveva cercato di fermare il rapinatore. I carabinieri hanno arrestato il malvivente in un bar: è un italiano di 64 anni, incensurato.