Innovazione. Icona Design, tre progetti italiani per la mobilità del futuro

Icona Design, tre progetti italiani per la mobilità del futuro

Icona Design Group svelerà domani al Salone dell’Auto di Shanghai in prima mondiale l’ICONA & JD Co-Branding, un veicolo logistico autonomo e completamente nuovo dedicato al trasporto di merci. La collaborazione con una delle più grandi aziende di e-commerce della Cina segna un traguardo importante nella crescita della giovane società di design italiana fondata nel 2010 a Torino. La presenza nel gruppo di cui fa parte di leader del settore come Tecnocad Progetti e Cecomp, azionisti della società
insieme al presidente e AD Teresio Gigi Gaudio, assicura una solida base di sviluppo dei progetti realizzati per i propri clienti, con un know-how che copre l’intero processo, dalla gestione allo styling, dall’ingegneria alla prototipazione e alla produzione. Il gruppo collabora con oltre 130 designer, modellisti, ingegneri e project manager di 21 diversi Paesi, con uffici a Shanghai e Los Angeles oltre all’headquarter di Torino. Nel 2018, i ricavi di Icona hanno superato i 24 milioni di euro, con un aumento del 33% rispetto al 2017.

Icona partecipa al Salone di Shanghai presentando anche lo Space-pod, un piccolo robot autonomo, progettato per la piattaforma di e-commerce Meituan, leader cinese fra le società di servizi. Presentato per la prima volta al CES di Las Vegas a gennaio, fa ora il suo debutto sul fronte orientale. Altro prodotto esposto è Nucleus, un concept vehicle che incarna la visione di Icona per la mobilità del domani, anticipando la ridefinizione dell’architettura automobilistica, con una tecnologia di guida completamente autonoma, su una piattaforma elettrica alimentata a idrogeno.

avvenire

Be Sociable, Share!
Precedente La piaga dell'e-commerce umano. Il traffico di persone viaggia sulle rotte digitali Successivo Genesi di un capolavoro. Restaurato il Raffaello dell'Ambrosiana