Comunità Parrocchiale di S. Stefano – S. Zenone VERBALE GRUPPO LITURGICO – 17 FEBBRAIO 2012

Per aiutare tutta la comunità a vivere meglio le S. Messe domenicali nel Tempo di Quaresima, il Gruppo Liturgico ha condiviso le seguenti proposte:

  1.  Sperimentare una nuova disposizione nell’intento di contenere il disturbo arrecato alle celebrazioni dalla numerosa e varia presenza in coro:  collocare nel  coro solo i musicisti e invitare i cantori ad occupare i banchi laterali del transetto. La variazione sarà comunicata all’assemblea domenica 19.02.
  2.  Ridurre il numero dei canti durante la celebrazione per favorire il clima quaresimale;
  3.  Sostituire l’atto penitenziale con l’aspersione, gesto penitenziale, senza l’accompagnamento del canto;
  4.  Valorizzare il salmo all’interno della Liturgia della Parola (il libro dei Salmi è il libro scelto dalla nostra Diocesi per l’approfondimento nel corso di questo anno pastorale): il testo sarà letto in versione integrale da una voce solista col sottofondo musicale (arpeggio di chitarra).
  5.  Come in Avvento, riproporre l’intronizzazione della Parola, portando in  processione il lezionario, sorretto dal diacono accompagnato dai due lettori;
  6.  Affidare le letture bibliche a persone appositamente preparate: nei sabati del mese di marzo alle ore 16, secondo un apposito calendario, sarà organizzato uno specifico percorso formativo;
  7.  Le preghiere dei fedeli resteranno affidate ai gruppi di catechismo a rotazione;
  8.  Santo, anamnesi e dossologia saranno cantati; l’Agnello di Dio invece sarà sempre recitato;
  9.  Il canto di Comunione sarà un canone; il canto finale sarà mantenuto ma si utilizzeranno testi e musiche adeguati al tempo liturgico.

 

Be Sociable, Share!
Precedente E' nata l'associazione «Affidarsinsieme»: a sostegno dell'opera del Consultorio familiare diocesano Successivo In Europa le nuove frontiere dell'evangelizzazione