Crea sito

Banca del latte per i piccoli prematuri

In gergo, è chiamato l’«oro bianco». È, per un neonato, l’alimento migliore dal punto di vista nutrizionale, immunologico, psicologico ed economico. Perciò per renderlo disponibile al maggior numero di bambini possibile è nata, a Napoli, la banca del latte materno. Donatrici saranno le mamme che riescono a produrre un surplus di latte rispetto al fabbisogno dei loro bebè. Beneficiari i piccoli ricoverati del reparto di pediatria e terapia intensiva neonatale del Fatebenefratelli. Promotrice è l’Associazione Germogliare onlus, nata su iniziativa di genitori di neonati che hanno avuto necessità di cure intensive.

Ad inaugurare la banca del latte, martedì 15 ottobre alle 10.30 presso il Centro congressi di Via Manzoni, insieme ai vertici dell’ospedale ci sarà il cardinale Crescenzio Sepe. È all’asta di beneficenza di fine 2012, promossa dall’arcivescovo napoletano, che si deve il contributo decisivo per il lancio dell’iniziativa. Quella dell’ospedale Buon Consiglio Fatebenefratelli sarà la trentesima banca del latte materno in Italia, una delle poche del Sud Italia.

 

Annalisa Guglielmino avvenire.it

vita.Uno-di-Noihp