Crea sito

San Prospero, ecco la festa del Patrono

Locandina
Ascoltare, riflettere, vedere. Sono gli inviti e le opportunità offerti dal programma dell’edizione 2012 della festa di San Prospero, patrono di Reggio Emilia. Ascoltare, riflettere e imparare a vedere per comprendere, con l’aiuto della musica e dell’arte, dai concerti alla presentazione di libri, iniziative che affiancano gli appuntamenti religiosi e liturgici nella Basilica dedicata al patrono e in Cattedrale: dal 22 al 25 novembre e in particolare sabato 24, giornata dedicata a san Prospero.

Una festa “speciale” dunque, fatta di giusta allegria e svago – portati da diversi incontri di intrattenimento e dalla tradizionale offerta del commercio, anche di prodotti tipici, della Città storica – e di diverse opportunità di fare silenzio, per fare spazio al conoscere e al conoscersi.
Quanto basta per fare ancora una volta della Festa di San Prospero uno degli appuntamenti più attesi e vissuti della città, del suo centro storico in particolare, immerso nell’aria dell’autunno inoltrato, nell’atmosfera degli incontri, delle tradizioni, degli aromi, della musica e della cultura, sia classica che contemporanea. Con un tocco persino di innovazione, grazie alla presenza del Fablab. E la presenza solidale di una cinquantina di associazioni di volontariato.

Hanno detto
Il programma della manifestazione è stato presentato alla stampa dall’assessore alla Cura della comunità Natalia Maramotti. “Con la festa del patrono si rinnova un’occasione per stare insieme, vivere il centro della città e fruire di occasioni culturali completamente gratuite. Cosa non di poco conto in questo tempo di crisi – ha detto l’assessore – L’evento è sempre di grande richiamo non solo per i reggiani ma anche per chi risiede in provincia e oltre”.
Alla presentazione è intervenuto anche Stefano Maccarini della Basilica di San Prospero che ha sottolineato l’interesse crescente per la festa del patrono e ricordato come la basilica sia tempio civico della città, che unisce potere religioso e potere civile. Petra van der Heide, prima arpa solista dell’Orchestra del Royal Concertgebouw di Amsterdam, ha illustrato il programma del “Concerto per San Prospero” di cui sarà protagonista sabato pomeriggio presso il museo Diocesano. Conferenza stampa

La giornata del 24 novembre
Tra gli appuntamenti più attesi, sabato 24 novembre, nella Basilica di San Prospero, il Concerto di campane (ore 10.30) e la Messa Solenne (ore 11), presieduta dal vescovo Adriano Caprioli.
Seguirà, nella Sala conferenze del Museo diocesano (via Vittorio Veneto 6, alle ore 16), per la rassegna Soli Deo Gloria, promossa dal Comune con la collaborazione e il contributo di privati e dell’Istituto musicale Peri, il concerto di Petra van der Heide, prima arpa solista dell’orchestra del Royal Concertgebouw di Amsterdam.
Un ulteriore appuntamento musicale è previsto alle ore 18, all’Istituto regionale ‘Garibaldi’ per i ciechi (via Franchetti 7), dove si terrà un Concerto per pianoforte, fagotto e oboe del trio composto da Francesca Rodomonti, Simone Novellino e Cecilia Canarini.

Nella giornata del patrono, inoltre, tradizione e folklore si fonderanno in suoni, aromi e colori, trasformando le piazze e le vie del centro in un grande mercato all’aperto che da piazza San Prospero attraverserà via Roma, corso Garibaldi, via Emilia Santo Stefano, via Guidelli e portici di San Pietro.

Le iniziative culturali in programma sabato 24 si concludono alle ore 12, nello Spazio Gerra (piazza XXV Aprile) con VideoDrone, performance sperimentale basata sulla contaminazione tra tecnologia, danza e fotografia, promossa nell’ambito della mostra Se faccio capisco e del nuovo laboratorio Fablab Reggio Emilia per la creazione di prototipi di Reggio Emilia. Nello lo stesso Spazio di cultura contemporanea, in serata si concluderà il progetto partecipativo Salva con nome, promosso dal Comune per dare un nome alla piazza retrostante lo Spazio Gerra.

Le giornate dal 22 al 25 novembre
Il calendario della Festa di San Prospero offre inoltre opportunità culturali già da giovedì 22 novembre: un altro concerto di Soli Deo Gloria che coinvolge i musicisti dell’Istituto musicale Peri-Merulo, alle ore 21, chiesa di Santo Stefano; il concerto La musica dell’anima, dell’Ensemble di violoncelli Dodecacellos, alle ore 21, nella Basilica di San Prospero. Inoltre, dal 23 al 25 novembre, gli spettacoli al teatro Ariosto, le iniziative e le mostre d’arte nei Musei civici, a palazzo Magnani e palazzo Casotti. Fra le esposizioni più originali, alla Galleria Parmeggiani, il Presepe multietnico della Vergine Nera di Salvatore Carulli, promossa dall’associazione Amici del Presepe napoletano del ‘700 Alfonso Carulli.

Alle ore 17.30 del 23 novembre, nella Sala degli specchi del teatro Municipale Valli, sarà presentato il volume di monsignor Tiziano Ghirelli edito da Libreria Vaticana Ierotopi cristiani. Le chiese secondo il Magistero.
Nella stessa giornata, alle ore 21, nella sede di via Franchetti dell’Istituto Ciechi, serata dedicata a Elsa Morante a cent’anni dalla nascita, con Laura Pazzaglia che leggerà pagine note e meno note della grande scrittrice italiana.

Da non dimenticare, nella giornata di domenica 25, la Festa del ringraziamento in piazza San Prospero, a cura di Coldiretti, e la Festa del Prosperino in piazza Prampolini, con iniziative proposte da Cna, Confesercenti, Conferederazione italiana agricoltori e Confagricoltura.

Gli appuntamenti promossi in occasione della Festa del patrono sono realizzati dal Comune di Reggio Emilia e dalla Circoscrizione Città storica in collaborazione con la Fabbriceria della Basilica e con Confesercenti, Confcommercio, Cna, Coldiretti, Cia-Confederazione italiana agricoltori, associazioni Viaromaviva, Il Corso, Boulevard Porta Santo Stefano, Reggio in rosa è! e I negozi di Porta Via Emilia San Pietro.