Crea sito

Giubileo dei ragazzi, attesi a Roma in 60 mila da tutto il mondo

Anche i più giovani, ancora minorenni, avranno la loro Gmg in formato “ridotto”. È il Giubileo degli adolescenti, evento voluto da Papa Francesco nell’Anno Santo della misericordia. Dal 23 al 25 aprile prossimi, 60 mila tra ragazze e ragazzi dai 13 ai 16 anni affluiranno su Roma per partecipare alle molte iniziative preparate per l’occasione.

Confessionale a cielo aperto
Sabato 23 aprile, informa un comunicato ufficiale, la giornata si aprirà con il Pellegrinaggio alla Porta Santa, che avrà inizio con il percorso dei giovani pellegrini da Castel S. Angelo lungo tutta via della Conciliazione per arrivare a Piazza San Pietro. Il celebre colonnato del Bernini si trasformerà nell’ “abbraccio” del Padre che i ragazzi e le ragazze potranno sperimentare grazie agli oltre 150 sacerdoti che si alterneranno ininterrottamente dalle 09.30 alle 17.30 per far vivere a pieno il Sacramento della Riconciliazione.

Festa allo Stadio Olimpico
Nel pomeriggio, poi al termine del percorso giubilare all’interno della Basilica che si concluderà con la professione di fede sulla Tomba di Pietro, i ragazzi si sposteranno allo Stadio Olimpico per una grande festa all’insegna della musica e delle testimonianze che avrà inizio alle ore 20.30. Già dalle 19.00, però, lo stadio sarà teatro delle esibizioni di alcuni gruppi provenienti da varie Diocesi, espressione di diverse esperienze di pastorale giovanile, e alcune popolari star della musica. Ospitata all’interno delle tre giornate di Giubileo, la serata di festa è organizzata dal Servizio Nazionale per la Pastorale Giovanile della CEI e sarà trasmessa in diretta su Tv2000 e da INBLU Radio.

La Messa con Papa Francesco
Domenica 24 aprile sarà il momento dell’incontro dei ragazzi con Papa Francesco che presiederà alle 10.30 la Messa in piazza San Pietro. La giornata proseguirà poi con la visita alle tende della Misericordia allestite in occasione di questo grande evento. Sette piazze nel centro storico di Roma (Piazza S. Silvestro, Piazza di Spagna, Piazza S. Salvatore in Lauro, Piazza S. Maria in Trastevere, Piazza di S. Maria in Vallicella – Chiesa Nuova, Piazza Pia a Castel Sant’Angelo e la zona della Terrazza del Pincio) ospiteranno da sabato fino a lunedì altrettante tende che racconteranno ai pellegrini e ai cittadini di Roma testimonianze di opere di misericordia spirituale e corporale.

Ospiti delle parrocchie
La maggior parte dei ragazzi che arriveranno a Roma per questo evento giubilare verrà ospitata nelle parrocchie romane. Sono infatti oltre 200 le comunità che, rispondendo all’invito del Servizio per la Pastorale Giovanile della Diocesi di Roma e del Centro Oratori Romani, metteranno a disposizione un alloggio a terra stile GMG. Anche la Polizia metterà a disposizione nei giorni del Giubileo dei ragazzi un caravan nei pressi di Castel Sant’Angelo per formare i giovani ad un uso responsabile di Internet e dei social media.

Radio Vaticana