Crea sito

Bologna: Giovedì 23 maggio 2013 ore 21 Concerto Spirituale “Davanti al Mosaico”

Le Antifone Mariane Maggiori Canto Gregoriano, Mottetti e Meditazioni

concerto presso PARROCCHIA  “CORPUS DOMINI” – Via Enriques 56 – 40139 Bologna (e con ingresso in viale Lincoln 7)

Al Concerto prenderà parte l’organista di Papa Francesco, il Maestro Gianluca Libertucci, organista del Vicariato della Città del Vaticano nella Basilica di San Pietro, della Guardia Svizzera Pontificia, delle Udienze Generali del Santo Padre, della Chiesa di Santa Maria dell’Orto in Trastevere.

Assieme al Maestro Libertucci si esibirà il violoncellista Matteo Malagoli, che ha curato l’organizzazione dell’evento. Inoltre canteranno la soprano Elena Bazzo e la mezzosoprano Charlene Chi-Kim. Si esi0birà, inoltre, il coro Scivias Ensemble diretto da Milli Fullin che eseguirà antifone e canti gregoriani. (più sotto i Curricula dettagliati degli artisti)

“Lo stile che si vuole dare a questa espressione artistica musicale e canora è quello di un Concerto Spirituale davanti al Mosaico, dove è rappresentata più volte la Beata Vergine Maria. Le antifone mariane vogliono essere un aiuto per una meditazione della Via che ci indica la Vergine Maria.
Contemplare Maria è contemplare colei che ha custodito nel suo grembo il Corpo del Figlio di Dio dalla Annunciazione alla Nascita, colei che ha partecipato al mistero del Signore Gesù nel momento della Sua passione, morte e risurrezione, fino ad essere con Lui nella Gloria della Piazza d’Oro del cielo.
Contemplare Maria è così anche contemplare la Chiesa, della quale è Madre.” 

PROGRAMMA

Aquileiese Rogamus Te Virgo – (V sec.) (coro femminile)

Alma Redemptoris Mater – Antifona gregoriana

Marco CAPPELLI Contemplazione – (XIX sec.) per violoncello e organo

Ave Regina Caelorum – Antifona gregoriana

Luigi VALCAVI Ave Regina caelorum – (1853 – 1945) per canto e organo

Ave Maria – Antifona gregoriana

Marco Enrico BOSSI Ave Maria – (1861 – 1925) per organo solo

Ave Maria (1899) – per soprano, violoncello e organo

Domenico BARTOLUCCI Ave Maria – (1917 – viv.) a due voci e organo

Giuseppe LIBERTO Ave Maria – (1943 – viv.) a due voci e organo

Scio Cui Credidi – Introito gregoriano per la Conversione di San Paolo

Gianluca LIBERTUCCI Sub tuum praesidium – (1967 – viv.) a due voci e organo

Salve Regina – Antifona gregoriana

André JOLIVET Salve Regina (dalla “Suite liturgique”) – (1905 – 1974) per canto e violoncello

Domenico BARTOLUCCI Salve Regina (dal “Trittico Mariano”) – (1917 – viv.) per organo solo

Regina Caeli – Antifona gregoriana

Marco Enrico BOSSI Benediction nuptiale op. 111 n° 1 – (1861 – 1925) per violoncello e organo

Canzoncina alla Vergine Maria op. 113 n° 3 – per organo

Lorenzo PEROSI O bella mia speranza – (1872 – 1956) a due voci e organo

Ave Maris Stella – Inno gregoriano alternato ad – Improvvisazioni per violoncello solo

Curricula artisti:

SCIVIAS ENSEMBLE è un coro che nasce alla fine del 2011 per volontà di un ristretto gruppo di appassionate al Canto Gregoriano. Da subito la formazione corale è istruita da Milli Fullin, cantante, organista, gregorianista e direttrice di coro friulana, la quale si è prodigata a dare subito un’impronta caratteristica secondo l’austera scuola ricevuta. Il gruppo si presenta già con un curriculum assai interessante, avendo partecipato a concerti e stagioni in Veneto, Emilia (Modena – Festival internazionale “Eco della Parola” – 2 volte) e nella città di Roma (S. Cecilia). Ha inoltre preso parte al Convegno Nazionale sulla Musica Sacra svoltosi a Treviso nel Novembre 2012 riscuotendo vivi apprezzamenti dai vertici CEI.

MILLI FULLIN Mezzosoprano, ha studiato Organo e Composizione organistica, parallelamente ha intrapreso lo studio del Canto Gregoriano inizialmente con Nino Albarosa e Alberto Turco, per diplomarsi in Prepolifonia sotto la guida del M° Lanfranco Menga presso il Conservatorio “B. Marcello” di Venezia. Dopo una ultradecennale attività concertistica in Italia e all’estero (Stati Uniti, Canada, Russia, Malta, Francia) in varie formazioni vocali: cameristiche, a cappella, sinfonico corali e liriche, tra cui la Cappella Civica di Trieste e l’Aslico di Milano, si diploma in Canto presso il Conservatorio “A. Steffani” di Castelfranco Veneto. Ha svolto attività come solista, e fa parte dell’Ensemble Oktoechos di Roma collaborando stabilmente con la Schola Gregoriana di Venezia, affiancando artisti quali Ugo Pagliai, Paola Gassman e Milena Vukotic e ricevendo stabilmente massimi apprezzamenti dalle riviste del settore meritatamente alle produzioni discografiche. Ha ricoperto il ruolo di direttore di scena nel Don Giovanni di Mozart per alcune produzioni, l’ultima in ordine di tempo al Teatro Titano di S. Marino, e il ruolo di coordinatrice corale e art management nella produzione dell’oratorio sacro Ioannes Paulus Secundus, di Lorenzo Signorini e Paola Marchi. Ha inciso per Tactus e registrato il DVD dello spettacolo Conflitto e Castigo, con la regia di Terry d’Alfonso (assistente di Strehler al Piccolo di Milano). Attenta interprete di musica contemporanea è stata più volte invitata ad eseguire La fabbrica illuminata (voce e nastro magnetico) di Luigi Nono in diversi Festival del settore. Per le sue poliedriche e profonde qualità è ricercata didatta in varie discipline presso scuole pubbliche e private.

MATTEO MALAGOLI Diplomatosi ventenne con lode in Violoncello presso l’ Istituto Musicale Pareggiato “Achille Peri” di Reggio Emilia, in seguito ha ottenuto, sempre con lode, il Co.per.li.m. (C.E.I., Roma) ed il Biennio Superiore specialistico in Musica Sacra [Organo, Direz. Coro, Musicologia, Contrappunto] presso il Conservatorio “Agostino Steffani” di Castelfranco Veneto (TV). Nel 2012 si è diplomato [9/10] in Canto Gregoriano [Prepolifonia] presso il Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia (ultimo cittadino italiano avente diritto ed unico in Emilia-Romagna). Presso la stessa istituzione, nel 2013, si è diplomato in Viola da Gamba. Dopo aver conseguito il Diploma in Organo liturgico (con lode) presso l’Istituto Diocesano di Musica Sacra di Modena, si dedica anche alla ricerca musicologica ed all’arte organaria; negli ultimi dodici anni ha visto realizzarsi diversi restauri o nuove collocazioni di organi antichi e/o moderni su suo progetto in Provincia di Reggio Emilia e nelle città di Modena, Bologna, in Lombardia e Sardegna. Perfezionatosi in Quartetto d’archi a Fiesole con Piero Farulli, si classifica primo a Vittorio Veneto e a Castell’Arquato (PC). L’attività concertistica, dal duo a gruppi cameristici, Gli Archi Italiani, Icarus Ensemble, I Solisti di Cremona e lo Scivias Ensemble lo vede presente in Italia, Europa, Nord Africa e Stati Uniti, collaborando con solisti (strumentisti e cantanti) e direttori di fama internazionale. Attivo nella musica contemporanea, ha effettuato numerose prime esecuzioni di brani solistici o cameristici di autori italiani od esteri di chiara fama. Numerose sono le produzioni discografiche progettate o alle quali ha collaborato: Biennale Internazionale (Bologna); TGE (Lugano); Mondo Musica (Monaco); Fagioli; Stradivarius; Eurarte; Bottega discantica; Velut luna; il CD sul Romanticismo in terra reggiana, il CD-Rom sulla storia di Reggio Emilia. Dopo una docenza di Quartetto d’archi presso il Conservatorio “Nicolò Paganini” di Genova, a seguito di Concorso per titoli ed esami, ha insegnato 22 anni violoncello presso l’Istituto Musicale “Claudio Merulo” di Castelnovo Monti (RE) . Collabora con il Conservatorio “Agostino Steffani” di Castelfranco Veneto (TV) nell’organizzazione di eventi di risonanza nazionale.

GIANLUCA LIBERTUCCI è organista nella Basilica di San Pietro in Vaticano (Vicariato), della Cappella dei Santi Martino e Sebastiano della Guardia Svizzera Pontificia, delle Udienze Generali del Papa e della chiesa di Santa Maria dell’Orto in Trastevere. Ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio Santa Cecilia di Roma, diplomandosi in Organo sotto la guida di Luigi Celeghin, e perfezionandosi successivamente con Christopher Stembridge, Ludger Lohmann, Michael Radulescu. È stato cantore della Cappella Musicale Pontificia Sistina dal 1978 al 1981 sotto la direzione di Domenico Bartolucci. Dal 1994 al 2001 ha insegnato presso il Conservatorio “V. Bellini” di Catania, quindi fino al 2012 è stato docente di organo e composizione organistica al Conservatorio Agostino Steffani di Castelfranco Veneto, mentre dal dal 2008 detiene la cattedra di “forme musicali polifoniche” nell’ambito del corso di Laurea specialistica in Musica Sacra presso lo stesso conservatorio. Nel frattempo, nel 2012, per quanto riguarda la Cattedra d’organo, è stato trasferito al Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia. Dal 1991 ricopre la carica di organista nella basilica di San Pietro per il Vicariato della Città del Vaticano, di organista sostituto per le Celebrazioni liturgiche del papa e, dal 2008, di organista delle Udienze Generali del Papa. Inoltre, dal 2012, è stato insignito della cittadinanza onoraria del Comune di Latera, e da quello stesso anno è stato nominato anche organista ufficiale della Chiesa Collegiata di San Clemente I P.M. di Latera. Nel dicembre 2002 ha partecipato al concerto inaugurale del nuovo organo della Cappella Sistina e nel maggio 2007 ha inaugurato il nuovo organo della Cappella del Governatorato della Città del Vaticano alla presenza di S.S. Benedetto XVI. Collabora come organista con l’Accademia Nazionale Santa Cecilia e con il Teatro dell’Opera di Roma. Nel 2008 è stato presidente della commissione del Concorso Internazionale di Organo “Soli Deo Gloria” tenutosi nella Cattedrale Cattolica di Mosca. Membro di commissioni di progettazione di organi moderni e di restauro di organi antichi, ha progettato il nuovo grande organo, costruito nel 2001, per l’auditorium dell’Istituto Musicale Vincenzo Bellini di Catania. È stato componente e coordinatore della commissione tecnica per il restauro dell’organo a cinque tastiere e tre consolle costruito nel XVIII secolo da Donato Del Piano per l’Abbazia Benedettina di San Nicolò l’Arena in Catania. Ha inoltre diretto i lavori di restauro di tutti gli organi della Basilica di San Pietro.

CHARLENE CHI-KIM, originaria di Toronto, in Canada, Charlene ha recentemente completato il suo dottorato in “Vocal Performance”presso la Thornton School of Music (Università della California del sud). Si esibisce in veste operistica, da camera e concerto di repertorio a Los Angeles e Santa Barbara, ed tiene recital nel nord-ovest del Pacifico, Denver, Canada, Corea, Germania e in Italia. Nel 2005, Charlene ha fatto il suo debutto operistico con l’Opera di Santa Barbara in Suor Angelica di Puccini e si è esibita in oltre 14 ruoli tra cui Carmen, Dorabella, Mélisande, Vanessa, Orfeo, Romeo, Siebel, e la zitella. Si è esibita anche come solista Contralto in Oratori, Messe e Requiem di Händel, Bach, Haydn, Mendelssohn e Duruflé. Recentemente, nell’aprile 2010, Charlene ha avuto il suo debutto presso il rinomato Walt Disney Concert Hall come Contralto nella Nona Sinfonia di Beethoven a Los Angeles. Nel 2009 ha vinto il concorso di Beverly Hills Chamber Music Series. E’ stata vincitrice del Primo Premio dell’ Opera Association di Los Angeles. Inoltre: il Leni Fe Bland (Borsa di studio vocale) ed ha anche ricevuto numerosi premi come il USC Jeannette MacDonald Opera Scholarship, Marilyn Horne (Borsa di studio) per la prestazione vocale, Flora L. Thornton Dotato Voice Scholarship Award, e Arques Charitable Trust Fellowship. Ha inoltre ricevuto uno speciale riconoscimento congressuale della Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti e la Contea di Los Angeles per il suo coinvolgimento attivo come performer nello sviluppo musicale culturale della comunità coreana-americana. Nel 2010, è apparsa come solista al funerale del defunto Presidente coreano Kim Dae-Jung, dove ha eseguito un brano appositamente composto per l’occasione. Precedentemente al Canto, Charlene ha avuto una formazione in pianoforte, violino e flauto e didattica (0-12), per la scuola media e scuola superiore. A livello universitario, è stata scelta come assistente laureata durante il suo Master e formazione dottorale, quale istruttore di classe vocale individuale a studenti universitari e laureati. Per tre anni, Charlene ha insegnato presso la “Speranza International University” a Fullerton, CA ed è stata felice di essere la più recente aggiunta al reparto vocale presso la Scuola di Musica e Danza di San Diego State University, prima di trasferirsi in Italia settentrionale.

ELENA BAZZO FEDRIGO si è appassionata sin dall’infanzia al canto, collaborando ben presto con formazioni corali del pordenonese, fino all’iscrizione al Conservatorio “Jacopo Tomadini” di Udine. Iscrittasi contemporaneamente alla facoltà di Architettura all’IUAV (Venezia), si diploma nel 2006 con il massimo dei voti sotto la guida di Cristina Mantese, laureandosi brillantemente in Architettura l’anno successivo con una tesi su Giorgio Vasari e il Teatro Veneziano del Cinquecento. È del 2008 il debutto, nel doppio ruolo di Euridice e Proserpina, nell’«Orfeo» di Monteverdi al Teatro Accademico di Castelfranco Veneto, di poco successivo alla partecipazione alla prima assoluta dell’opera contemporanea «La Pietà non era contemplata», di Sergio Licursi-Devis Formentin, con la regia di Fabio Sartor. Il costante approfondimento del repertorio operistico, sotto la guida della soprano Paola Lazzarini,e supportato dalla partecipazione alle Masterclasses tenute dal tenore Giuseppe Morino, lascia spazio ad un personale percorso concertistico e didattico. Dal punto di vista concertistico, Elena Bazzo collabora con diverse realtà musicali del triveneto; in particolare, si sottolineano: – l’approfondimento del repertorio polifonico cameristico con il M’Ottetto ProFano (Istrana, TV); – il singolare impegno con la chitarrista Anna Carlet nel repertorio spagnolo, italiano ed inglese Rinascimentale e Novecentesco, sotto la guida del maestro Massimo Lonardi; – la collaborazione con l’organista Gianluca Libertucci (brani solistici e cameristici della produzione di mons. Giuseppe Liberto); – l’intenso studio del repertorio liederistico, in duo con la pianista Angela Poletto, sotto la guida di Christine Meyr. In qualità di solista, sono numerose le sue esibizioni; fra gli eventi recenti si segnalano: – Concerto lirico per il Circolo Amici della Lirica “G. Zenatello” presso la Sala Maffeiana del Teatro Filarmonico di Verona (Musiche di W.A. Mozart e G. Verdi, al pianoforte Patrizia Quarta); – Stabat Mater di G.B. Pergolesi nella Basilica di S. Maria degli Angeli – Assisi (PG); – Concerto di musiche rinascimentali inglesi ed italiane, accompagnate al Liuto da Anna Carlet, a Suvereto (Livorno); – Ciclo di concerti sacri presso le chiese di Sant’Eufemia e Santo Stefano (Verona); – Ciclo di concerti per voce ed organo, accompagnata da Gianluca Libertucci (Sacile, Pordenone, Grado); – Partecipazione al circuito pordenonese MUSAE, in duo con la pianista Angela Poletto, con il progetto: “Il mito del super-uomo nella musica liederistica tra Ottocento e Novecento: Wagner, Nietzsche e dintorni”. – Concerti di Musica Barocca per soprano, tromba (Diego Cal) e organo (Andrea Tomasi, Gianluca Libertucci, B. Delle Vedove) a Sappada (BL), Burano (VE), Padova. Nell’estate 2012 inizia la sua collaborazione con il Coro del Gran Teatro La Fenice di Venezia, per la Nona Sinfonia di L. v. Beethoven, e per “Otello” di G. Verdi (che ha inaugurato la stagione operistica veneziana ed ha appena concluso una tournée in Giappone), dirette dal maestro Myung-Whun Chung.