Crea sito

Crisi del cinema e sale in vendita

Era «il più bel ritrovo di Porta Romana», periferia sud di Milano. Inaugurato nel 1912, il cinema Maestoso ha chiuso i battenti nel 2007, poco prima di aver festeggiato il primo secolo di vita. Dopo una breve occupazione, è rimasto vuoto e abbandonato. Ci sono poi il cinema “Giacomini” di Latina, il “Golden” di Legnano, il cinema “America” a Trastevere.
Mentre tutti i riflettori sono puntati sull’apertura della 70ma edizione del Festival del cinema di Venezia, si torna a parlare della crisi della settima arte. Sono sempre più numerose le sale cinematografiche che soffrono e che vengono chiuse. Colpa del calo degli spettatori, della concorrenza dei multisala, dei costi di gestione e del passaggio al digitale che ha messo in crisi tante piccole sale di periferia.

Un’indagine realizzata dal sito Immobiliare.it, che ha analizzato il proprio database di oltre 800mila annunci, permette di scoprire che le sale cinematografiche in vendita non sono affatto una rarità. A Milano il caso più clamoroso è, appunto, quello dell’ex cinema Maestoso: sul mercato da diversi anni, è pronto a trasformarsi in una nuova attività commerciale che, magari, ne sfrutti l’insonorizzazione su tutti i lati dell’edificio. Grande ben 1900 metri quadri il prezzo “di listino” è di un milione e 750mila euro, ma potrebbe essere venduto quasi alla metà, 795.000 euro.
Anche a Roma, nel quartiere africano, è in vendita un ex-cinema da 750 posti e grande oltre 1800 mq. «L’immobile è in ottime condizioni e potrebbe tornare in pochissimi passi ai fasti di un tempo, benché esista già il via libera del Comune di Roma al cambio di destinazione d’uso (50% commerciale, 50% attività culturale) –sottolinea il portale di annunci immobiliari -. Le trattative per la vendita sono riservate». Sempre nel Lazio, a Latina, è in vendita lo storico cinema Giacomini a circa 400milioni di euro e che potrebbe diventare un centro commerciale.

Ma la svendita delle sale cinematografiche è un fenomeno che non riguarda solo le grandi città: a Barcellona Pozzo di Gotto (Me) è in vendita l’ex cinema Maya: un immobile di oltre mille metri quadri dotato anche di uffici e giardino a 650mila euro Ne serviranno molti di più, 1.100.000 euro, per acquistare l’ex cinema Golden di Legnano (Mi): composto da 1.100 metri quadri su due livelli, e dotato di ampio parcheggio, potrebbe, secondo il venditore, trasformarsi in una discoteca, in un supermercato, una palestra o in una sala giochi.

Non manca, poi, chi ha già trasformato il cinema in strutture del tutto nuove, magari frazionando gli ampi spazi che un tempo erano necessari per le proiezioni: ad Altedo, frazione del comune di Malalbergo (Bo) l’ex cinema del paese è ora una villa dotata di ogni comfort (in vendita). Diversi sono poi gli esempi di vecchi cinema ormai divisi in più unità immobiliari, e messi sul mercato in maniera indipendente.
avvenire.it
cinema.film