Crea sito

Colombia, morto il prete cattolico aggredito il 9 agosto

Ne dà notizia Radio Vaticana che ricorda come nel paese, negli ultimi 40 anni, siano stati uccisi 2 vescovi, 79 preti, 11 religiosi
redazione – vaticaninsider
Roma

Dopo 72 ore di agonia è morto in Colombia padre Pablo Sanchez Albarricin, 67 anni, parroco di «Santa Maria Madre de Dios», aggredito nella sua abitazione il 9 agosto. Ne dà notizia la Radiovaticana, ricordando che in Colombia sono decine i sacerdoti uccisi negli ultimi 40 anni. Molti sono stati assassinati dagli uomini del narcotraffico, altri dai paramilitari o dai gruppi della guerriglia. Nella città di Cúcuta, da molto tempo, esiste un grave problema di ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini è praticamente inesistente. La Chiesa locale ha ricevuto numerose minacce e «richieste» di abbandono del territorio.

Lo scorso 15 luglio, il nunzio apostolico, mons. Aldo Cavalli, aveva visitato la città per incoraggiare il personale ecclesiastico a continuare il lavoro pastorale. Già il 12 maggio scorso, un altro sacerdote, padre Gustavo Garcia, era stato ucciso da un uomo che voleva derubarlo del suo cellulare.

Secondo l’episcopato colombiano fra il 1984 e il settembre 2011, nel Paese sono stati uccisi 2 vescovi, 79 sacerdoti, 8 religiosi e 3 seminaristi.