Crea sito

Tecnologia. Nissan accende lo stadio con le auto elettriche

da Avvenire

Lo stadio di Amsterdam con le luci alimentate dalle batterie delle autovetture elettriche Nissan

Lo stadio di Amsterdam con le luci alimentate dalle batterie delle autovetture elettriche Nissan

Nasce il sistema di accumulo di energia d’Europa in un edificio commerciale alimentato da batterie provenienti da veicoli elettrici. Il progetto deriva dalla collaborazione tra Nissan, Eaton, BAM, The Mobility House e Johan Cruijff ArenA, con il sostegno dei fondi Amsterdam Climate and Energy Fund (AKEF) e Interreg. Il sistema di accumulo di energia da 3 megawatt offre una fonte energetica efficiente e più affidabile per lo stadio, per i visitatori, per l’area circostante e per la rete energetica olandese.

Tecnicamente, il modulo presentato allo stadio di Amsterdam viene abbinato con 4.200 pannelli solari collocati sul tetto dell’edificio: in questo modo, l’energia prodotta dai pannelli ed accumulata nel sistema di stoccaggio che si avvale degli accumulatori della Leaf, l’auto elettrica più venduta al mondo, sarà in grado di creare un’economia circolare per le batterie una volta esaurito il rispettivo utilizzo a bordo degli autoveicoli.

Combinando unità di conversione d’energia di Eaton e batterie equivalenti di 148 Nissan Leaf, l’impianto consente una gestione più sostenibile dell’energia e inserisce le batterie dei veicoli elettrici in un processo virtuoso. «Attraverso questo sistema di accumulo di energia, la neocostituita Amsterdam Energy ArenA BV sarà in grado sia di utilizzare meglio le proprie fonti rinnovabili sia di scambiare in modo più efficiente l’energia accumulata nelle batterie dei veicoli elettrici – ha dichiarato Henk van Raan, direttore innovazione Johan Cruijff ArenA -. Lo stadio si assicura così una notevole quantità di energia, anche durante i black out. Inoltre, tramite questo sistema, l’impianto calcistico contribuirà a stabilizzare la rete elettrica olandese. La Johan Cruijff ArenA
è uno degli stadi più sostenibili al mondo e apre la strada a innovazioni intelligenti come questo impianto innovativo».

L’impianto dispone di una capacità totale di 3 megawatt e di 2,8 megawattora, in grado di alimentare diverse migliaia di abitazioni e fa sì che l’energia prodotta dai 4.200 pannelli solari installati sul tetto dell’ArenA possa essere immagazzinata e utilizzata in modo ottimale. Il sistema di accumulo di energia fornirà una soluzione di back-up, riducendo l’uso di generatori, offrendo supporto alla rete elettrica e diminuendo i picchi energetici che si verificano durante i concerti.