Crea sito

Ancora sbarchi: in arrivo oltre tremila persone

n questo fine settimana proseguono senza sosta gli arrivi di migranti sulle coste italiane, spesso segnati da tragedie  come quella del barcone semiaffondato, ieri, che ha fatto 45 morti.  Proprio nelle tarda mattinata è terminato a Taranto lo sbarco di 700 persone tratte in salvo nelle scorse ore nelle acque del canale di Sicilia. Il servizio di Debora Donnini da Radio Vaticana

Occhi carichi di dolore e smarrimento sono quelli dei migranti di ogni età che arrivano sulle coste italiane, dopo una traversata che avrebbe potuto costargli la vita. Anche oggi diversi sbarchi: 700 migranti sono arrivati a Taranto e quasi altri 700 a Pozzallo. Questa mattina, poi,  890 persone sono sbarcate da un rimorchiatore nel porto di Catania, 600 a Porto Empedocle e 450 a Trapani da una nave che aveva a bordo una stragrande maggioranza di donne e bambini. Tra le persone sbarcate moltissimi bambini, tanti minori non accompagnati e decine di persone ferite. Arriverà, invece,  domani mattina a Reggio Calabria nave Vega della Marina Militare, con a bordo 629 migranti e i 45 corpi recuperati in mare dopo l’ennesimo naufragio avvenuto ieri al largo della Libia. Per il ministro dell’interno Angelino Alfano, tutte le vittime sono la prova che occorre un accordo rapido con la Libia e con i paesi africani.