SCUOLA Docente sospesa a Palermo: Libera, “solidarietà e corresponsabilità”

Agensir

“Desideriamo esprimere vicinanza e corresponsabilità a Rosa Maria Dell’Aria, la professoressa palermitana colpita da un provvedimento disciplinare per la presentazione preparata dai suoi alunni in occasione della Giornata della Memoria”. Lo scrive in una nota Libera a proposito della sospensione per 15 giorni della docente, perché alcuni suoi studenti hanno confrontato Leggi razziali e Decreto Sicurezza. “Vogliamo ribadire, una volta di più, che la memoria che non si aggancia all’oggi, la memoria incapace di leggere quel che accade qui e ora, è una memoria addomesticata, docile, che va bene a tutti”. Secondo Libera, il punto è che “una memoria con queste caratteristiche non è tale, è solo celebrazione retorica”. “La memoria, anzi la Memoria, graffia le coscienze, ci mette a disagio perché ci obbliga a fare i conti con le nostre mancanze, i nostri limiti, le nostre prudenze – continua la nota -. Non è semplice fare Memoria, non sempre ci si riesce anche quando si è animati dalle migliori intenzioni: abbiamo il dovere – questo sì – di provarci, e di difendere tutti quelli che ci provano”.

Be Sociable, Share!
Precedente El Salvador: ucciso dai pandilleros un sacerdote di 38 anni Successivo GIOVANI Educazione: p. Cucci (La Civiltà Cattolica), “i videogiochi possono avere un ruolo importante in chiave pedagogica”