Crea sito

Premio Madre Teresa al motociclista Usa che salva bimbi soldato

INDIA

Un riconoscimento che “appartiene alle migliaia di bambini soldato in Sudan e nel resto del mondo che vivono con la paura costante e con la minaccia di attacchi”. Così Sam Childers, motociclista americano, ha ringraziato la Harmony Foundation che l’ha insignito del Premio internazionale Madre Teresa per la giustizia sociale. Originario della Pennsylvania, l’uomo ha abbandonato una vita di droga e violenza per abbracciare il cristianesimo. Da 13 anni si batte per liberare dallo schiavismo della guerra i bambini dell’Uganda e del Sudan. La cerimonia di premiazione è avvenuta al Leela di Mumbai (India).

“Non bisogna mai porre limiti – ha dichiarato Childers all’agenzia AsiaNews – a quello che ognuno di noi può fare per salvare la vita di un bambino. Non posso accettare, né credere, che un bambino innocente debba essere smembrato. Non posso accettare che i bambini debbano perdere orecchie, naso, braccia e gambe. Quando si parla di giustizia sociale è essenziale impegnarsi per ottenerla”. Anche sister Prema, superiora delle Missionarie della Carità, ha mandato un messaggio per congratularsi del premio.

Noto come “Machine Gun Preacher” (“predicatore della mitragliatrice”), l’uomo afferma: “La beata Madre Teresa era una donna incredibile, ammiro il suo coraggio. Nonostante gli ostacoli non ha mai fatto un passo indietro dalla sua missione e io la seguo come esempio. Non limitiamo ciò che possiamo fare per Dio, ed egli non porrà limiti a ciò che può fare per noi”.

Fondata nell’ottobre 2005, la Harmony Foundation lavora per garantire che l’eredità di Madre Teresa sia onorata e che la giustizia sociale prevalga. Abraham Mathai, fondatore e presidente dell’associazione, spiega: “La Harmony Foundation si batte per ridare fiducia alla compassione. Dando un riconoscimento a quelle persone e quelle organizzazioni che lavorano per la società, speriamo di dare risalto a tolleranza, uguaglianza sociale e pace”.

AVVENIRE.IT

stampa.estera