Crea sito

Papa: l’Anno santo sia occasione per opere di misericordia ai malati

Francesco tra i malati

(©Ap)

(©AP) FRANCESCO TRA I MALATI

È l’auspicio espresso in un messaggio al presidente del Servicio Sacerdotal de Urgencia, che ha lo scopo di assicurare ai fedeli i sacramenti anche in orari scomodi

REDAZIONE
TORINO

Il prossimo Giubileo straordinario della misericordia sarà «una buona occasione per intensificare la collaborazione tra i pastori e i laici nella missione di accudire con affetto e assistere con tenerezza gli ammalati e i moribondi». È l’auspicio espresso da papa Francesco in un messaggio inviato a Manuel Martin Sjoberg, presidente del Servicio Sacerdotal de Urgencia, un’esperienza nata nel 1952 nella città argentina di Cordoba con lo scopo di assicurare ai fedeli i sacramenti anche in orari in cui non è facile trovare un sacerdote. Lo rende noto Radio Vaticana.

Assicurando il suo appoggio e il suo incoraggiamento all’«opera di misericordia cristiana che, da sessant’anni, realizzano i volontari della Federacion de Servicios Sacerdotales de Urgencia y Nocturno», il Pontefice richiama la bolla giubilare «Misericordiae vultus» per ricordare che è necessario avvicinarsi ai bisognosi «perché sentano il calore della nostra presenza, della nostra amicizia e della nostra fraternità». Sulle opere di misericordia corporale e spirituale, infatti, «saremo giudicati», ammonisce Francesco, «sapendo che in ognuno di questi “più piccoli” è presente Cristo stesso».

vaticaninsider