Crea sito

Nel Mediterraneo Migranti, oltre 4.000 morti quest’anno

Sono 4.027 i migranti o profughi morti nel 2016 e di questi almeno 3.120 sono scomparsi tentando la traversata del Mediterraneo per raggiungere l’Europa. Lo dicono i dati aggiornati diffusi oggi dall’Organizzazione internazionale per le migrazioni (IOM/OIM).

Il portavoce dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim), Joel Millman, ha aggiunto che negli ultimi dieci giorni i corpi di altri 120 migranti sono stati trascinati sulle coste della Libia.

Confrontando i dati dell’Oim con quelli del programma Missing Migrants Project relativi allo stesso periodo nel 2015, quando il conteggio dei morti si fermava a 2.991, salta agli occhi che “nel 2016 già ci sono 1.000 morti in più nei primi sette mesi”. Ovvero c’è stato un aumento del 26%. Nello stesso periodo dell’anno scorso i decessi durante le traversate del Mare Nostrum costituivano il 60% del totale. Nel 2014 alla fine di luglio c’erano stati 2.265 morti tra migranti e rifugiati.

Intanto oggi sono sbarcati al molo Marconi di Messina 723 migranti che si trovavano sula nave della Marina Vega. Tra loro 141 donne, 178 minori e anche il corpo di un giovane di 18 anni probabilmente morto durante il viaggio. Erano stati recuperati nei giorni scorsi al largo della Libia. Sono stati accolti da personale della polizia, della Prefettura, Asp e volontariato.

Nel video le immagini relative ad alcuni momenti delle operazioni di soccorso effettuate il 1° agosto da Nave Corsi CP906 della Guardia Costiera. L’unità ha complessivamente tratto in salvo 411 migranti, che si trovavano a bordo di tre gommoni, facendo rientro questa mattina nel porto di Augusta.

avvenire