Crea sito

Morto il bimbo rimasto soffocato da hot dog

stampa.estera

ROMA – E’ morto dopo cinque giorni di ricovero in terapia intensiva pediatrica al Policlinico Gemelli di Roma il bambino di 3 anni che giovedì scorso era rimasto soffocato mangiando un hot dog nel ristorante Ikea nel centro commerciale Porta di Roma.

I genitori del bambino hanno dato il consenso per la donazione degli organi. Il piccolo, nonostante l’impiego dei più avanzati trattamenti di terapia intensiva attualmente disponibili, questo pomeriggio ha presentato un irreversibile peggioramento delle condizioni cliniche. Per tale ragione è iniziata l’osservazione da parte della commissione medica multidisciplinare del Policlinico Gemelli che ha purtroppo accertato la morte del bambino.

Francesco, questo il nome del bambino, era stato ricoverato in condizioni disperate giovedì scorso dopo essere rimasto soffocato con un pezzo di wurstel al ristorante con la mamma. Il piccolo è rimasto senza respirare per 40 minuti nonostante i tentativi di rianimazione praticati dai sanitari del 118 e della squadra medica dell’Ikea. In questi giorni il bambino è stato sotto il controllo dei medici della terapia intensiva pediatrica, dove gli è stata praticata anche l’ipotermia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA