Domenica delle Palme. Si celebra la Giornata della gioventù nelle diocesi

(Ansa)

Avvenire

Il 14 aprile, Domenica delle Palme, si celebra (a livello diocesano) la Giornata mondiale della gioventù, le cui origini risalgono all’Anno Santo del 1983-1984.

In quell’anno giubilare Giovanni Paolo II volle fissare un raduno giovanile per la Domenica delle Palme. Il comitato organizzatore prevedeva 60mila partecipanti, ma ne arrivarono 250mila. Nel 1985 l’Onu proclamò l’Anno internazionale della Gioventù e il Papa convocò nuovamente i giovani a Roma per la Domenica delle Palme. La risposta fu sempre grande: arrivarono 300mila giovani. Alla fine del 1985 Wojtyla annunciò quindi l’istituzione della Giornata mondiale della gioventù, da celebrarsi ogni anno nelle diocesi (affiancata poi da un grande incontro mondiale, che inizialmente si tenne ogni due anni) la Domenica delle Palme.

Perché proprio in questa data? «Una tale risposta è data da voi tutti, che da anni pellegrinate a Roma proprio per celebrare questo giorno» disse il Papa nell’omelia della Domenica delle Palme del 1988, «con questo fatto non volete forse voi stessi significare che cercate Cristo nel centro del suo mistero? Lo cercate nella pienezza di quella verità che è lui stesso nella storia dell’uomo».

Be Sociable, Share!
Precedente JUVE RIMANDA FESTA SCUDETTO. MILAN-LAZIO 1-0 AD ALTA TENSIONE Successivo Foggia. Sparatoria a Cagnano Varano, morto un carabiniere