Cura della Terra mandato divino. A Buenos Aires seminari interreligiosi sulla salvaguardia del creato

L’Osservatore Romano

(Marcelo Figueroa) Nell’ambito dell’anno sinodale sull’Amazzonia, l’Instituto para el diálogo global y la cultura del encuentro (Idgce), che lavora in unione strategica con la Red eclesial panamazónica (Repam), sta tenendo nella sua sede di Buenos Aires un ciclo di seminari su «Pensare il futuro». In questa prima parte il tema in esame è «Dialoghiamo sulla spiritualità e le cosmovisioni in un mondo colpito dal cambiamento climatico». Nei seminari, diretti dai responsabili dell’Idgce, Luis Liberman e Gabriela Sacco, chi scrive funge da coordinatore e moderatore. In uno di essi sono intervenuti come relatori la rabbina Silvina Chemen, l’islamologa Nancy Falcón e il biblista cattolico José Luis D’Amico. Tutti e tre hanno iniziato il loro intervento facendo riferimento alle proprie fonti letterarie sacre.

Precedente Bolivia La missione di quattro suore nell’“inferno verde” accanto a poveri e indigeni Successivo Africa Il boomerang africano. La povertà indotta dall’Occidente fa aumentare le nascite