Crea sito

Celebrata a Felina la Veglia Missionaria Diocesana

Sabato 20 ottobre, vigilia della Giornata Missionaria Mondiale, il mondo missionario diocesano si è “stretto” attorno ai due giovani reggiani che, nella chiesa parrocchiale di Felina, hanno ricevuto il mandato dal Vescovo Adriano. Si tratta di Maria di Felina, che partirà per un servizio in Madagascar di 10 mesi, presso l’Ospedale di Ampasimanjeva, e di Saul di Montecavolo, che andrà per un anno in Albania.
Toccanti le testimonianze ascoltate durante la veglia: quella di John Mpaliza Balagizi, cittadino congolese da 14 anni in Italia, e quella di don Paolo Cugini, missionario reggiano fidei donum
Il Vescovo Adriano ricordando il segno ricevuto alla sua Ordinazione episcopale del Vangelo aperto sul capo, ha detto: “Questa sera ho pensato che il Vangelo bisogna metterlo anche ai piedi: non sotto, naturalmente! Dobbiamo immaginarci il Vangelo come delle buone scarpe, naturalmente se ci sono una testa ed un cuore che ci spingono a camminare…”. Quindi ha elogiato John perché ha “usato” saggiamente anche i piedi e don Paolo che è stato, come già ricordato, il primo fidei donum ad essere inviato proprio da lui.
Riallacciandosi alle Letture proposte, si è poi chiesto che cosa è che abbia spinto l’Apostolo Paolo a partire ad gentes: naturalmente l’incontro con il Cristo, il Vivente… Perciò anche per noi l’incontrare Gesù e il partire per la missione devono essere la stessa cosa. Il cuore della Lettera Apostolica (2 Cor) è infatti anche lo slogan scelto da Missio Italia per annunciare questa 86° Giornata Missionaria Mondiale: “Ho creduto, perciò ho parlato”.
Tra le altre cose ricordate dal Vescovo ci pare bella e importante la sottolineatura dell’inizio in Madagascar di una nuova tipologia di missione: un sacerdote reggiano (don Giovanni Ruozi) e uno malgascio andranno insieme a Manakara per aprire una “nuova frontiera” in un territorio ancora da evangelizzare.
diocesi.re.it