CASO AFFIDI, BIMBA SOTTO LA PIOGGIA PERCHÉ NON CITA GLI ABUSI

ansa

SGRIDATA DA MADRE AFFIDATARIA, MA NON SAREBBERO MAI AVVENUTI Nuove intercettazioni sul presunto sistema di affidi illeciti in Val d’Enza, su cui ha acceso i riflettori l’inchiesta della Procura di Reggio Emilia. Negli audio si sente una madre affidataria che sgrida una bimba, tolta alla famiglia naturale, e la lascia sotto un temporale perché non parla degli abusi subiti, che non sarebbero in realtà mai avvenuti. “Io non ti voglio più” – grida, lasciando la piccola sotto la pioggia.

Precedente INCIDENTI MONTAGNA, ALPINISTA MUORE IN VALLE CAMONICA Successivo HONG KONG, 1,7 MILIONI IN PIAZZA PER LA DEMOCRAZIA