BAKU, ‘LA NOSTRA SECONDA CITTÀ E’ SOTTO ATTACCO ARMENO’. LO INDICANO LE AUTORITÀ DELL’AZERBAIGIAN

E’ ‘sotto il fuoco’ delle forze armene la seconda città dell’Azerbaigian, Ganja. Lo indicano le autorità azere. ‘La città azera di Gandja è sotto il fuoco delle forze armene’, ha indicato il ministero azero della Difesa sul suo profilo Twitter. Le autorità della regione indipendentista del Nagorno-Karabakh hanno intanto affermato di aver distrutto un aeroporto militare. (ANSA).

Azerbaigian, tregua solo se Armenia ritira forze dal Karabakh

Un cessate il fuoco nel Nagorno-Karabakh può essere concluso a condizione che l’Armenia ritiri le sue forze armate. Lo ha detto il presidente azero Ilham Aliyev.
“Una tregua va bene, ma a quali condizioni? La condizione deve essere che le truppe armene siano ritirate da tutti i territori. Che comincino a ritirare le truppe e ci presentino un cronoprogramma di ritiro, che si assumano seri obblighi e onorino la tregua, e poi noi faremmo sicuramente lo stesso”, ha detto Aliyev in un’intervista ad Al Jazeera TV.
L’escalation delle tensioni lungo la linea di contatto nella zona di conflitto del Nagorno-Karabakh è il risultato della politica distruttiva dell’Armenia, ha aggiunto Aliyev, citato da Interfax. (ANSA).

TENSIONE NEL CAUCASO, COMBATTIMENTI FRA ARMENIA E AZERBAIGIAN

TENSIONE NEL CAUCASO, COMBATTIMENTI FRA ARMENIA E AZERBAIGIAN

OFFENSIVA AZERA IN NAGORNO KARABAKH. ‘ABBATTUTI 2 ELICOTTERI’ Altissima tensione nel Caucaso fra Armenia e Azerbaigian: si combatte nella regione autonoma del Nagorno Karabakh, dove l’esercito azero ha prima bombardato le postazioni delle forze indipendentiste armene, che avevano attaccato durante la notte, e poi ha lanciato una controffensiva. Gli indipendentisti armeni affermano di aver inflitto “perdite” al nemico e il ministero della difesa armeno da Erevan fa sapere che due elicotteri militari azeri sono stati abbattuti.