Crea sito

Le migrazioni forzate per i conflitti e i disastri naturali

 Le migrazioni forzate per i conflitti e i disastri naturali analizzate nel rapporto annuale
della Federazione internazionale della Croce rossa e della Mezzaluna rossa

Settantadue milioni di persone in fuga


Ginevra, 17. Le persone costrette da conflitti, disastri naturali e sconvolgimenti politici a migrazioni forzate sono ormai oltre 72 milioni, secondo l’edizione 2012 del World Disaster Report, il rapporto annuale della Federazione internazionale della Croce rossa e della Mezzaluna rossa, presentato ieri, nel quale si sottolinea come venti milioni di persone siano profughi a lungo termine. Tra i fattori che incidono sul fenomeno della migrazione forzata, il rapporto 2012 analizza con particolare approfondimento quello dei disastri naturali. I 336 episodi catalogati come tali nel 2011 nell’intero pianeta sono costati ai Governi 365,5 miliardi di dollari.

(©L’Osservatore Romano 18 ottobre 2012)