Crea sito

L’accesso all’acqua un diritto per tutti

Berlino, 20. Garantire “un accesso universale, anche ai poveri e alle persone emarginate, all’utilizzo dell’acqua potabile e dei servizi igienici”: è questo l’appello lanciato ai Governi e alla comunità internazionale in occasione di un incontro ecumenico, svoltosi a Berlino, promosso dal World Council of Churches (Wcc) attraverso l’Ecumenical Water Network (Ewn), la “Rete ecumenica per l’acqua”, nata per ispirare risposte e azioni concrete per la giusta distribuzione delle risorse idriche. Il Wcc ha reso noto che al termine dell’incontro è stato pubblicato un documento nel quale si riafferma la necessità di garantire il diritto all’acqua e alla vita. “L’acqua – si ricorda – è un elemento essenziale per la vita di ogni creature”. L’acqua, è aggiunto, è “un tema centrale nella vita spirituale e poiché è veramente la risorsa della vita, richiede azioni responsabili per preservarla e distribuirne i benefici a tutte le creature”.
Nel documento si sottolinea ancora – richiamando il tema dell’assemblea generale del Wcc, che si terrà in autunno a Busan (Corea del Sud) su “Il Dio della vita ci conduce alla giustizia e alla pace” – che “Dio ci conduce all’abbondanza della vita e della pace anche attraverso la giustizia nella distribuzione delle risorse idriche”.

(©L’Osservatore Romano 21 luglio 2013)