SOLI DEO GLORIA DOMENICA 28 AGOSTO 2022, ore 18 Chiesa della Risurrezione Via I Maggio CASTELNOVO NE’ MONTI (RE)

28 agosto 2022
Chiesa della Risurrezione • CASTELNOVO NE’ MONTI (RE) • Domenica 28 agosto 2022, ore 18

Cappella Regiensis dell’Istituto “A. Peri – C. Merulo”
Nell’ambito di: I CONCERTI DELLA SUMMER SCHOOL 2022
(a cura di Istituto Superiore di Studi Musicali di Reggio Emilia e Castelnovo ne’ Monti “A. Peri – C. Merulo”)

Elena Busni soprano
Serena Fazio soprano
Isabella Gilli soprano
Loredana Ferrante mezzosoprano

Gabriele Andreoli tromba
Alessandro Mastrangelo oboe

Alessandro Sevardi violino I
Tania Scalera violino II
Dario Carrera viola
Bianca Maria Zappettini violoncello
Stefano Chiesi contrabbasso
Pietro Castagni fagotto
Leonardo Pini liuto

Alessandro Gallingani, Petra Vukić organo

Renato Negri maestro di concerto

Musiche di J.S. Bach

In collaborazione con Lions Club Albinea Ludovico Ariosto

INFO| Chiesa della Risurrezione – via I Maggio – CASTELNOVO NE’ MONTI (RE)

Ingresso gratuito, fino ad esaurimento posti

Lunedì 6 marzo prende il via a Reggio Emilia la tredicesima edizione della rassegna SOLI DEO GLORIA. ORGANI, SUONI E VOCI DELLA CITTÀ

Cinquanta concerti nel territorio comunale e in alcuni comuni della provincia.

Centotrenta artisti, tra i quali alcuni grandi interpreti di fama internazionale di origini italiane

Mercoledì 1 marzo 201

É finita l’attesa: lunedì 6 marzo prende il via a Reggio Emilia la tredicesima edizione della rassegna Soli Deo Gloria. Organi, Suoni e Voci della Città, realizzata per la direzione artistica di Renato Negri.

Le prime dodici edizioni di Soli Deo Gloria hanno confermato che la musica sacra e per organo attira un buon numero di neofiti, oltre che di appassionati, provenienti anche da province diverse. Grazie a questa rassegna, il pubblico, sempre più numeroso, ha inoltre l’occasione di riscoprire, attraverso l’ascolto, il patrimonio storico-culturale di Reggio Emilia: chiese di particolare bellezza come in città la Basilica della Ghiara o le chiese spesso di difficile accesso, quali San Giovanni Evangelista o dei Santi Girolamo e Vitale e numerosi organi storici che meritano di essere valorizzati. Ricordiamo ad esempio che l’organo della chiesa di San Francesco da Paola è stato definito fra i più importanti d’Europa (Orgelführer Europa, ed. Bärenreiter).

La nuova edizione di Soli Deo Gloria in programma da marzo a dicembre 2017 snocciola ben cinquanta concerti (a ingresso gratuito) nel territorio comunale, fino alla estrema periferia, e in alcuni comuni della provincia, coinvolgendo centotrenta artisti, tra i quali alcuni grandi interpreti di fama internazionale di origini italiane, ma provenienti anche da Stati Uniti, Romania, Moldavia e Germania; ensemble strumentali e corali; giovani talenti di collaudata esperienza oltre a numerose realtà corali del nostro territorio.

Le numerose performance in programma si prefiggono inoltre di promuovere un sistema territoriale che oggi lavora e collabora sempre più insieme. Anche l’edizione 2017 vede consolidarsi i rapporti stretti nelle precedenti edizioni con i principali enti promotori quali il Comune di Reggio Emilia – Servizi Culturali, la Diocesi di Reggio Emilia-Guastalla – Ufficio Beni Culturali e nuova edilizia di culto, Museo Diocesano, la Fondazione Pietro Manodori, l’Istituto Superiore di Studi Musicali di Reggio Emilia e Castelnovo ne’ Monti “A. Peri – C. Merulo”, Reggio Iniziative Culturali, AERCO Associazione Emiliano-Romagnola Cori, Capella Regiensis e Italianclassics; i comuni di Albinea, Casina, Rubiera, Sant’Ilario d’Enza, San Martino in Rio.

E l’elenco dei partner si arricchisce ulteriormente a livello territoriale grazie alla compartecipazione del FAI – Fondo Ambiente Italiano e dei comuni di  Bibbiano e Castelnovo ne’ Monti.

Sponsor unico di questa tredicesima edizione è la Banca Popolare dell’Emilia Romagna, che quest’anno festeggia il 150° dalla fondazione, mentre sponsor tecnico è l’Hotel Posta.

La rassegna conta anche sulla preziosa adesione di numerose realtà come Associazione Insieme per il Teatro di Reggio Emilia, Associazione Italiana Santa Cecilia, BIEMSSF – Brescia International Early Music Summer School & Festival, BUS74, Centro Studi Musica e Grande Guerra, Confraternita del Santissimo Sacramento della Parrocchia di Rubiera eretta nell’Oratorio della Santissima Annunziata, Dipartimento di Musica Antica di Brescia, EWMD, Famiglia Artistica Reggiana, Museo degli Organi Santa Cecilia di Massa Marittima, Grosseto, Palma Choralis –  Research Group & Early Music Ensemble, Polo Culturale Cappuccini Reggio Emilia, Scuola Diocesana di Musica Sacra “S. Cecilia” di Brescia, Teatro del Cigno, Unione Campanari Reggiani, Venerabile Confraternita dell’Immacolata Concezione e di S. Francesco d’Assisi, www.organieorganisti.it e, come felice segno ecumenico, la Parrocchia Ortodossa Romena.

Non può essere dimenticata la partecipazione di cittadini che sostengono a vario titolo la rassegna, anche come promotori di singoli concerti: Pierpaolo e Federico Bigi maestri d’organo e restauratori, Federico Braglia, Ilaria Carmeli, Alberto Denti, Stefano Ferretti, Alberto Frizzi, Ginetta Gallusi, Fabrizia Magnani, Ferdinando Manenti, Giuliana Montanari, Carlo Lombardini, Carlo Perucchetti, Silvia Perucchetti, Fausto Pizzocchero, Olga Sassi e Francesco Giudici, Antonio Vezzosi, Famiglia Boni Fontana, Famiglia Ovi, Famiglia Terrachini Sidoli, Famiglia Visconti Spallanzani, Casa Musicale Del Rio.

IL PROGRAMMA

L’obiettivo di Soli Deo Gloria. Organi, Suoni e Voci della Città  è quello promuovere una “Città che risuoni ogni giorno”, viva musicalmente tutto l’anno e non solo in occasione dei grandi eventi.

I numerosi concerti, che raggiungono anche le estreme periferie e le piccole frazioni, e che abbinano a interpreti di rilievo internazionale artisti dotati di una matura cultura musicale, si prefiggono, grazie alla condivisione dell’atto artistico, alla forza della  musica, del suono e dall’ascolto, di accompagnare il pubblico, vibrante diapason-soggetto, in una “diversa” dimensione rispetto al quotidiano procedere della vita.

Nel ricco programma, che tra l’altro presenta all’ascolto compositori meno noti accanto ai grandi capisaldi della musica, si segnalano alcuni appuntamenti.

Il primo, lunedì 6 marzo, ore 21, nella splendida cornice della Basilica della Beata Vergine delle Ghiara, dal titolo Il Barocco italiano e tedesco, prevede le musiche di J. F. Fasch, L. Mozart, G. Torelli e G. Tartini eseguite da Marco Pierobon alla tromba e Paolo Oreni all’organo. Il concerto sarà in ricordo Clara e Gian Carlo Barani, musicista lei e critico musicale lui, di cui si ricordano per tantissimi anni le innumerevoli recensioni sulle cronache degli spettacoli.

Sabato 25 marzo un duo di razza, Marino Bedetti all’oboe  e Andrea Macinanti all’organo sono ospiti della Chiesa di Santa Maria Assunta di Bibbiano, fresca di un imponente restauro.

Di notevole interesse il concerto di domenica 26 marzo, alle ore 17, nella antica Pieve romanica di San Faustino a Rubiera con il Bonporti Antiqua Ensemble del Conservatorio di Musica “Francesco Antonio Bonporti” di Trento. Questo concerto è in collaborazione con la rassegna “L’ora della Musica” promossa dall’Istituto Peri-Merulo.

Il 20 aprile sono attesi nella chiesa dei Santi Giacomo e Filippo (via Roma) Susanne Jutz-Miltschitzky (canto) e Josef Miltschitzky (organo), in un concerto di musiche di G. Frescobaldi, G.B. Bravi, G. Gherardeschi, P. Terziani, V. Petrali, A. Diana, P. Davide e C. Fumagalli.

Anche nel mese di maggio sono previsti concerti che vedono sulla scena artisti stranieri, come quello in programma il 7 con il romeno Felician Roșca, solista all’organo impegnato nell’interpretazione di musiche di G. Enescu, V. G. Bakfark, J. Cajoni, D. Croner, M. Schneider, J. C. Bach, L. van Beethoven, A. Hesse e J. S. Bach nella Chiesa di San Francesco da Paola.

Sabato 29 luglio ore 21.30, nell’ambito di “Restate”, nel suggestivo chiostro dei marmi romani del Palazzo dei Musei, si segnala la partecipazione di un coro di 40 elementi proveniente dagli Stati Uniti, lo Umass Chamber Choir diretto da Tony Thornton assieme all’ ensemble Palma Choralis, Marcello Mazzetti liuto e voce e Livio Ticli voce e clavicembalo. La compagine vocale e strumentale proporrà La Maestria Musicale Italiana durante Rinascimento e Primo Barocco con musiche di C. Monteverdi, F. Canale, O. Colombano, L. Marenzio, O. Vecchi.

Il calendario di Soli Deo Gloria, oltre che di grandi autori, tiene conto anche delle tradizioni come quella campanaria emiliana. Gli appuntamenti  del 3 e 10 settembre Concerto per campane e Fivessence Brass Quintet, previsti in Piazza San Prospero, con le visite guidate all’interno della Torre, alla cella campanaria e alle campane, a cura del Comitato per il restauro della Torre di San Prospero, Unione Campanari Reggiani e FAI Reggio Emilia, si inseriscono nell’ambito della XXXVIII Sagra della Giareda.

Nel mese di settembre, sono previsti altri interessanti concerti  di musica sacra, tra cui San Francesco da Paola che cammina sulle acque, il 10 settembre, con Angela Fava al pianoforte e Matteo Golizio all’organo che accompagnano le meditazioni di Padre Domenico Crupi O.M. sulle musiche di F. Liszt, D. Scarlatti e J.S. Bach. L’appuntamento successivo il 16 settembre vede ben tre artisti, Monica Piccinini come soprano, Patxi Montero con la viola da gamba e Mara Galassi all’arpa barocca, impegnati nel concerto intitolato Della dolcezza del canto, soavità della viola e maestà dell’arpa. Le arie spirituali a voce sola del seicento romano di Orazio Michi e Marco Marazzoli e di O.Bassani, V.Bonizzi e A.Notari sono le protagoniste nella sala conferenze del Museo Diocesano. L’organo è al centro anche del concerto del 17 settembre con James Hammann (organo) e Cheryl Growden Piana (clarinetto) che si esibiscono sulle musiche di J. G. Walther, J.M. Molter, J. S. Bach, F. Mendelssohn, C. Eddy, R. Brown e C. Taylor nella Chiesa di San Francesco da Paola. Qui il 24 settembre va in scena il concerto Stasera il grande organo canterà con diecimila canne la Sua gloria, con Andrea Macinanti all’organo e la voce narrante di Gabriele Duma sulle musiche di G. Giarda.

Una segnalazione a parte merita il 22 ottobre. Ospite  particolarmente atteso Mihail Strezev, musicista moldavo, proveniente dalla città di Chișinău con cui Reggio Emilia è gemellata dal 1989, che eseguirà musiche di J.S. Bach e L. Boëllmann.

In ricordo di Uris Bonori, storico dipendente dei Civici Musei di Reggio, sarà il concerto di martedì 28 novembre, alle ore 21, con la musica da camera di Luigi Boccherini, per archi e chitarra eseguita dall’AleaEnsemble (Matteo Mela chitarra,  Fiorenza De Donatis violino, Andrea Rognoni violino, Stefano Marcocchi viola, Marco Frezzato  violoncello).

fonte: comunicato stampa

segnalazione web a cura di Giuseppe Serrone

Soli Deo Gloria, si tiene una conferenza su Bach

Sabato 28 novembre 2015, ore 17, presso l’Auditorium “G. Masini” dell’Istituto Peri Merulo di Reggio, nell’ambito della rassegna L’Orecchio del Sabato s Soli Deo Gloria, si tiene una conferenza su Bach portrait. I segreti, musicali e non, di un ritratto a cura di Silvia Perrucchetti e Renato Negri in memoria di Paolo Terni.

A corredo intervengono Alessandro Tarquini oboe – Emilia Irene Arisi e Laura Bertola violini Sofia Donati viola – Beniamino Re violoncello – Alice Chiessi fagotto.

Ingresso libero.

Un celebre ritratto, tanto noto quanto ambiguo e misterioso, che conserva al proprio interno una composizione di Johann Sebastian Bach: sotto l’occhio vigile e indagatore del compositore siamo chiamati a risolvere il rompicapo, il canone enigmatico a sei voci (BWV 1076), annotato sul foglietto tenuto in mano dal Kantor e rivolto a chi guarda.
Un’occasione per scoprire il genio speculativo della produzione bachiana ed in particolare delle ultime vertiginose, geometriche, quasi esoteriche architetture sonore del Kantor (Variazioni Canoniche, Variazioni Goldberg, Arte della fuga), e… risolvere l’enigma.
La conferenza, a cura della musicologa Silvia Perucchetti, si alternerà ad esecuzioni musicali curate da Renato Negri, che coinvolgeranno anche allievi dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “Peri-Merulo”: Alessandro Tarquini (oboe), Emilia Irene Arisi e Laura Bertola (violini), Sofia Donati (viola), Beniamino Re (violoncello), Alice Chiessi (fagotto).
L’iniziativa fu concepita da Renato e Paolo Terni, celebre conduttore di Radio3 prematuramente scomparso nei mesi scorsi: sarà l’occasione per ricordare l’illustre musicologo, nonché di presentare la sua ultima fatica Carapace Augusteo, ovvero «le uova nel paniere», pubblicata postuma nel 2015 sotto la cura di Silvia Serena, la quale sarà presente all’iniziativa reggiana unitamente ad amici e colleghi di Radio3 di Paolo Terni.

Johann_Sebastian_Bach---Haussmann

laliberta.info

Soli Deo Gloria, domenica 16 Nov ore 17 concerto di Istvan Batori e del Coro della Cappella musicale San Francesco da Paola nella chiesa di Santo Stefano

Nuovo appuntamento, domenica 16 novembre, con la rassegna ‘Soli Deo Gloria. Organi, suoni e voci della città’, giunta quest’anno alla decima edizione. Nella chiesa di Santo Stefano a Reggio Emilia (via Emilia Santo Stefano 32), alle ore 17, si terrà un concerto dell’organista ungherese Istvan Batori (foto) e del Coro della Cappella musicale San Francesco da Paola (Foto2), diretto da Silvia Perucchetti (foto3).

Batori

Domenica 16 novembre 2014 ore 17

Reggio Emilia

Chiesa di Santo Stefano
Via Emilia Santo Stefano 32

Istvan Batori organo

Coro della Cappella Musicale San Francesco da Paola di Reggio Emilia

Silvia Perucchetti direttore

INGRESSO LIBERO

Il programma

ALL’ORGANO ITALIANO

Girolamo Frescobaldi
(Ferrara, 1583 – Roma, 1643)
Toccata seconda dal II Libro di Toccate

Johann Ulrich Steigleder
(Schwäbisch Hall, 1593 – Stuttgart, 1635)
Ricercare in G (Ricercar tabulatura 1624)
Variationen 9, 11, 12, 13, 37 Vater unser (1627)

Michelangelo Rossi
(Genova, 1601 o 1602 – Roma, 1656)
Toccata settima

Anonimo
da Piae Cantiones ecclesiasticae et scholasticae, [Scandinavia], 1582
Ave Maris Stella inno per coro femminile
TRASCRIZIONE DI SILVIA PERUCCHETTI

erroneam. attrib. a Tomas Luis de Victoria
(Avila, 1548 – Madrid, 1611)
Ave Maria mottetto per coro a quattro voci

Anonimo
(sec. XVII)
Jesu dulcis memoria mottetto per coro a quattro voci
erroneamente attribuito a Tomas Luis de Victoria

Anonimo
da Canzonette spirituali, e morali, Milano, 1657
Chiacona di Paradiso, e d’inferno canzonetta su basso di ciaccona a tre voci
TRASCRIZIONE DI SILVIA PERUCCHETTI

Maurizio Cazzati
(Luzzara, 1616 – Mantova, 1678)
Regina Coeli laetare antifona per doppio coro a otto voci
TRASCRIZIONE DI PAOLO GIORGI

ALL’ORGANO INGLESE

Johann Sebastian Bach
(Eisenach, 1685 – Lipsia, 1750)
Präludium und Fuge in do maggiore (WK.I.)

Johannes Brahms
(Hamburg, 1833 – Wien, 1897)
Herzlich thut mich erfreuen (op. post. 122)

Giovanni Croce
(Chioggia, 1557 – Venezia, 1609)
Cantate Domino mottetto per coro a quattro voci

Guido d’Arezzo?
(sec. X-XI)
Ut queant laxis inno di S. Giovanni

Tomas Luis de Victoria
(Avila, 1548 – Madrid, 1611)
Ut queant laxis inno per coro a quattro voci

Orlando di Lasso
(Mons, 1532 – München, 1594)
Ut queant laxis mottetto sui nomi delle note per coro a cinque voci

Tomas Luis de Victoria
O magnum Mysterium mottetto per coro a quattro voci

Giovanni Pierluigi da Palestrina
(Palestrina, 1525/26 – Roma, 1594)
Sicut cervus – Sitivit anima mea mottetto in due parti per coro a quattro voci

L’ingressogratuito, è limitato ai posti disponibili.

Cappella Musicale SFDP pr2013 piccola

Istvan Batori è un organista, clavicembalista e clavicordista ungherese. Ha frequentato masterclasses con Christoph Bossert, László Fassang, Cea Galan, Jan Dolezel, Andreas Liebig, L. F. Tagliavini e J. P. Lecaudey in Germania, Italia, Spagna, Italia e Ungheria. Attualmente studia alla Hochschule für Musik di Würzburg in Germania con Christoph Bossert.

Nel corso dell’anno 2013/2014 ha frequentato il Conservatorio G.B. Martini a Bologna con Maestro Marco Arlotti, Silvia Rambaldi, e Mauro Valli. E’ specializzato in musica antica italiana (rinascimentale e barocca) e musica tedesca (in particolare J. S. Bach e Max Reger).

 Silvia Perucchetti - direttore 2013

Il Coro della Cappella musicale San Francesco da Paola, con sede nell’omonima chiesa di Reggio Emilia, è attualmente diretto – su invito di Renato Negri – dalla musicologa Silvia Perucchetti. Il Coro venne fondato nel 1995 dal Can.Prof.Don Guglielmo Ferrarini e dall’Organista Titolare e Maestro di Cappella Renato Negri, in occasione del restauro e ampliamento del prestigioso organo costruito da Pierpaolo Bigi. Oltre all’organizzazione di stagioni concertistiche alle quali partecipano i nomi più illustri del panorama musicale internazionale (G. Leonhardt, T. Koopman, S. Preston e tanti altri), il Coro della Cappella Musicale San Francesco da Paola (nell’attuale formazione dal 2006) vanta esibizioni e collaborazioni di prestigio, fra cui un concerto con il Renè Clemencic Consort per la Messe de Notre Dame di Guillaume de Machault, il cornettista B. Dickey, il soprano M. Piccinini ed il gambista Patxi Montero. Nel 2006, su iniziativa del musicologo Cesarino Ruini, il Coro ha eseguito (per la prima volta in tempi moderni) alcuni dei responsori polifonici rinascimentali conservati nella basilica reggiana di San Prospero.

Attualmente il Coro si rivolge al repertorio del pieno Rinascimento (pur eseguendo sporadicamente brani tardo-medievali), ed è impegnato in un progetto di studio, trascrizione ed esecuzione concertistica di musiche polifoniche cinquecentesche di autori reggiani. Più volte ospite della rassegna Musica intorno al fiume e attivo a livello concertistico fra Reggio, Parma, Cremona, Mantova, Brescia e Modena, nel maggio 2008 il Coro è a Forlì per un concerto nella basilica romanica di San Mercuriale; nel giugno successivo debutta, insieme all’Ensemble Palma Choralis di Cremona e all’interno di Soli Deo Gloria, il concerto Te lucis ante terminum. Musiche per l’Ufficio di Compieta a Reggio Emilia fra Cinque e Seicento; nel 2009 si è esibito a Sesto San Giovanni (MI) e, nel 2011, nel Duomo di Modena con la schola gregoriana maschile.

Collabora abitualmente con Palma Choralis per la realizzazione di concerti contraddistinti dalla ricerca musicologica e dalla riscoperta di musiche inedite (Officium stellae – Stella splendens. Polifonie in cerca della stella fra Medioevo e Rinascimento, eseguito a Brescia in occasione dell’inaugurazione della mostra di arte contemporanea Verso le stelle; Dialoghi intorno al Presepio: canti, laude e sacri concerti dai fondi musicali della Biblioteca Panizzi di Reggio Emilia, nel 2011 e su idea di Silvia Perucchetti, comprendente l’esecuzione integrale del Dialogo intorno al presepio di Nostro Signore a tre voci di G. F. Anerio, il cui unico esemplare a stampa censito al mondo si trova conservato nella Biblioteca Panizzi; concerto Surge propera, amica mea!, Brescia, novembre 2012, a corredo della mostra d’arte contemporanea Das Hohelied der Liebe – Cantico dei Cantici). Nel maggio 2014 è stato invitato insieme a Renato Negri a tenere il concerto di inaugurazione del IX Festival Organistico Internazionale Città di Paola (Cosenza).

Il Coro è composto da:
Caterina Arata, Sandra Bugolotti, Patrizia Chierici, Cristina Guidotti,
Daniela Iotti, Orietta Morelli, Simona Ruffini, Elena Turci soprani
Fabio Ghizzoni controtenore
Dina Bartoli, Maria Antonietta D’Aquila, Alessandra Lasagni,
Maria Elisa Rinaldi, Cecilia Panciroli, Laura Zambianchi contralti
Luca Caleffi, Omar Campi, Andrea Caselli,
Corrado Pessina, Leonardo Renzi, Vanni Sacchetti tenori
Federico Bigi, Federico Buffagni, Alberto Denti,
Fabrizio Ferretti, Paolo Giorgi, Massimo Manghi bassi

Silvia Perucchetti
Nata nel 1983, Silvia Perucchetti inizia a studiare pianoforte giovanissima a
Parma con Alessandro Nidi, per poi continuare a Reggio Emilia con Lorenzo
Fornaciari; per qualche anno ha inoltre studiato canto barocco sotto la guida
di Monica Piccinini. Nel 2009 si è laureata cum laude in Musicologia presso
l’Università di Pavia (sede di Cremona) con una tesi di specializzazione
dedicata ai repertori sacri a tre voci fra tardo ‘500 e primi del ‘600, seguita dal
prof. Rodobaldo Tibaldi. Ha insegnato Teoria musicale presso l’Istituto
Diocesano di Musica Sacra di Modena e pianoforte e solfeggio presso la
Scuola di Musica di Sant’Ilario d’Enza (RE) dal 2005 al 2011; attualmente è
bibliotecaria presso la Biblioteca “A. Gentilucci” dell’Istituto Superiore di
Studi Musicali “A. Peri”, ha catalogato fondi antichi e musicali nelle città di
Bologna, Vignola (MO) e Borgotaro (PR) e nella Biblioteca Municipale
“Panizzi” di Reggio Emilia.
Già collaboratrice per il bimestrale BresciaMusica, dal 2005 partecipa
stabilmente al progetto Medioevo Musicale – Bollettino bibliografico della musica
medievale per la Fondazione Franceschini di Firenze. Cura abitualmente la
preparazione dei programmi di sala per varie rassegne concertistiche (Soli Deo
Gloria di Reggio E., Grandezze & Meraviglie di Modena, Settimane di musica
barocca di Brescia, Giovanni Paisiello Festival di Taranto, Ensemble Il Teatro delle
Note di Parma, Barocco Festival Leonardo Leo di Brindisi), e ha al suo attivo
pubblicazioni di saggi e contributi musicologici, fra cui la redazione della
voce enciclopedica Italia. La musica sacra. Il Seicento all’interno
dell’Enciclopedia Ortodossa (tomo XXVIII, Mosca 2012) e le note
musicologiche per vari CD di musica antica (etichette Verso di Madrid, MV
Cremona, Soli Deo Gloria). Spesso relatrice in conferenze a carattere
musicologico e in conferenze-concerto di sua ideazione, sta lavorando ad un
progetto di trascrizione, studio e valorizzazione concertistica del repertorio
polifonico conservato nelle biblioteche e negli archivi reggiani. Fra 2001 e
2005 ha cantato stabilmente nel Coro Polifonico di Reggio E. diretto da S.
Giaroli, coro del quale è stata direttore per l’anno 2006; dal 2006 dirige il
Coro della Cappella Musicale S. Francesco da Paola, il Coro Mavarta di
Sant’Ilario e ha diretto in più occasioni il Coro dell’Istituto “Dossetti” di
Cavriago. Ha frequentato i corsi di direzione corale e polifonia rinascimentale
tenuti da C. Chiavazza a Pamparato (CN).

Si ringraziano Don Fabrizio Crotti e Giuseppe Serrone per la disponibilità e la preziosa collaborazione.

comunicato stampa

Istituto Superiore di Studi Musicali
di Reggio Emilia e Castelnovo ne’ Monti “Achille Peri – Claudio Merulo”
Sede “Achille Peri” di Reggio Emilia
Segreteria di Direzione

Via Dante Alighieri,11
42121 Reggio Emilia (Italia)

Telefono ufficio + 39 0522 456782
Fax ufficio + 39  0522 456778
Telefono portatile + 39 339 3940620

e-mail
renato.negri@municipio.re.it
direzioneperi@municipio.re.it

segnalazione web a cura di Giuseppe Serrone

turismoculturale@simail.it