IL FATTO Impennata dei prezzi per i beni più diffusi. Spesa in crescita di 3mila euro per le coppie con due figli. La tassa nascosta

In giugno inflazione all’8%, mai così alta dal 1986. Per i carburanti i rincari al 40% Il governo valuta interventi su Fisco e retribuzioni per sostenere il reddito delle famiglie

LUCA MAZZA – avvenire

L’ultima volta risale al 1986, l’anno dei mondiali in Messico, quello del disastro di Chernobyl. Bisogna tornare indietro di 36 anni per ritrovare un livello di inflazione alto come quello attuale. Anche allora, come oggi, soffiavano venti di guerra (con l’attacco missilistico libico lanciato contro Lampedusa). Proprio il conflitto in corso tra Russia e Ucraina è la causa principale della progressiva impennata dei prezzi. A giugno l’inflazione accelera di nuovo, salendo alla quota record dell’8%, con un aumento dell’1,2% rispetto al 6,8% di maggio. Il dato acquisito per il 2022 è pari a +6,4%.