Giornata mondiale dei bambini. Benigni ai bambini: siate eroi che insieme sconfiggono la guerra

Roberto Benigni sul sagrato della Basilica di San Pietro
L’invito a sognare e ad essere eroi
“Ognuno di voi è il protagonista di una storia che non si ripeterà più. Siete voi gli eroi. Fate le cose difficili! Sognate! Che è la cosa più bella del mondo. Per sognare – dice il comico toscano – non bisogna chiudere gli occhi. Bisogna aprirli!”. “I bambini non sono un vaso da riempire, ma un fuoco da accendere”.

La parola per fermare la guerra
Sono convinto – prosegue rivolto ai tanti piccoli presenti in Piazza – che in mezzo a voi ci sia chi troverà la parola per fermare la guerra, dobbiamo cercarla insieme”. “Quando i bambini giocano, alla guerra, appena uno si fa male, si fermano e invece quelli che fanno la guerra non si fermano”. 

L’unica buona idea nella storia dell’uomo
“Nella storia dell’umanità è stata espressa un’unica buona idea”. A farlo, prosegue Benigni, è stato Gesù nel discorso della Montagna: “Beati i misericordiosi”. È un invito rivolto a tutti ad essere “profondamente buoni”. “Siate profondamente buoni! La vita è amore e compassione infinita per il dolore che attraversa l’umanità”. Da qui l’appello rivolto a tutti i presenti, 50 mila secondo le stime degli organizzatori: “La guerra deve finire. Voi mi direte: è un sogno, è una fiaba. Sì, è così, però come ha detto Gianni Rodari: “Le fiabe possono diventare realtà, possono diventare vere!”.

Gli errori che rendono bello il mondo
Il mondo ha bisogno di essere bello e ognuno porta il proprio piccolo contributo, anche sbagliando. “Gli errori sono necessari, a volte sono utili e belli” ripete Benigni citando la bellezza imperfetta della Torre di Pisa: “Avete visto che bell’errore?”
Fare della vita un capolavoro
Il segreto è divertirsi, prosegue l’attore e regista premio Oscar per “La vita è bella”: “Amate ciò che fate, non accontentatevi di fare un buon lavoro, lo dovete fare al meglio, come Michelangelo ha fatto questa cupola”. Benigni ripete l’invito di Giovanni Paolo II: “Non abbiate paura!”. “Siamo tutti insieme, nei vostri cuori pulsa l’intera umanità, siamo una sola persona. Vi vedo qui pronti a prendere il volo e allora fatelo! Prendete il volo, prendete in mano la vostra vita e fatene un capolavoro! Lo potete fare! Costruite un mondo migliore! Fatelo diventare più bello! Noi non ci siamo riusciti”.
Vatican News

Lascia un commento