Elezioni a Reggio Emilia, 27 sindaci al centrosinistra

Elezioni a Reggio Emilia, 27 sindaci al centrosinistra

reggiosera.it

A Carpineti, Gattatico, Cadelbosco Sopra e Casalgrande hanno vinto delle liste civiche

REGGIO EMILIA – In provincia di Reggio Emilia, dove sono 31 i Comuni alle elezioni per rinnovare le amministrazioni, quattro primi cittadini sono andati a liste civiche e 27 al centrosinistra che, in diversi casi, ha appoggiato candidati civici.

Tra i risultati in rilievo quello del Comune di Bibbiano, dove il segretario locale del Pd Stefano Marazzi ha ottenuto il 73,5% contro Alberto Bizzocchi di Fratelli d’Italia e a Rubiera dove Emanuele Cavallaro farà il terzo mandato forte di quasi il 77% dei consensi. Al centrosinistra, in queste elezioni, anche Boretto, Campagnola, Castelnovo Monti, Cavriago, Scandiano e Montecchio (dove Fausto Torelli fa il terzo mandato).
E poi Guastalla, Fabbrico, Reggiolo, Rolo, Rio Saliceto, Sant’Ilario, Villa Minozzo e Albinea, dove la candidata Roberta Ibattici ha vinto sullo sfidante di centrodestra per poco più di 20 voti. Al centrosinistra anche Villa Minozzo, Vezzano e Vetto. Al centrosinistra pure il capoluogo Reggio Emilia dove Massari si avvia verso la vittoria e Scandiano dove il sindaco uscente Nasciuti è in netto vantaggio.

Secondo dati ufficiosi a Casalgrande sarà riconfermato il sindaco Giuseppe Daviddi che farà un secondo mandato nell’importante Comune ceramico, mentre vittorie di liste civiche sono avvenute anche a Carpineti, Gattatico e Cadelbosco.