Circuito Santuari Emilia Romagna sbarca nella Provincia di Reggio Emilia

Il Circuito dei Santuari nasce nel 2020 con la denominazione Appennino Bolognese, con l’intento di valorizzare la splendida montagna della provincia grazie ai tanti Santuari Mariani costruiti nei secoli da fedeli e abitanti di questo pezzo di Appennino, e con il sogno di dare nuova vita a luoghi che rappresentano la storia di questa terra e che ora stanno soffrendo l’abbandono della montagna.

Le prime tre edizioni sono state un susseguirsi di successi con il numero di partecipanti e brevettati in costante crescita del Circuito è stata esponenziale, e dallo scorso anno il Circuito ha aperto le porte anche alle altre province della regione.

Dallo scorso anno è entrata a far parte del circuito anche la Provincia di Reggio Emilia, l’organizzazione ha mappato 25 santuari Mariani sparsi nel territorio e ha creato un brevetto Provinciale composto da 12 Santuari e un Brevetto Full che comprende tutti le 25 mete.

L’organizzazione del Circuito è formata da diversi volontari che lavorano tutto l’anno per poter dare una manifestazione nuova, e diversa, per ciclisti e camminatori e soprattutto completamente gratuita.

Trecentocinquantasette santuari mappati in tutta la Regione, da conquistare in bicicletta e da quest’anno anche a piedi, una grande novità del Circuito 2024.

Tante le novità per questa quinta edizione, la prima regionale, dall’apertura della manifestazione ai camminatori, a quella delle handbike, e di tutti i diversamente abili, un progetto a cui gli organizzatori tengono molto, per poter permettere di godere di questi Santuari anche a chi è stato meno fortunato.

laliberta.info

Lascia un commento