Crea sito

Video – A 28 anni dalla strage. “Siamo Capaci”. Musicisti siciliani ricordano Falcone

“Siamo capaci di ricominciare… Siamo capaci di dire no”, cantano gli artisti radunati dal maestro Roy Paci, che insieme al cantautore Giuseppe Anastasi ha saputo tradurre in musica i sentimenti di speranza, rinascita, condivisione in occasione delle commemorazioni delle stragi di mafia a Palermo. Sono trascorsi 28 anni da quel tragico 1992, quando due sanguinosi attentati esplosivi, eseguiti da mafiosi di Cosa nostra, costarono la vita ai giudici Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e Paolo Borsellino e agli agenti di scorta Antonio Montinaro, Rocco Dicillo, Vito Schifani, Agostino Catalano, Walter Eddie Cosina, Vincenzo Li Muli, Emanuela Loi e Claudio Traina.

Nel video musicale, si alternano uno dopo l’altro molti artisti e big della musica italiana: dallo stesso Paci alla star internazionale Mario Biondi, a Pippo Pollina, fino al rapper Frankie Hi Nrg Mc, solo per citarne alcuni. Il testo, nel cui titolo “Siamo Capaci” riecheggia il nome del tragico attentato del 23 maggio 1992, chiama a raccolta molte voci siciliane insieme per la prima volta nel Collettivo Indipendente Artisti della Trinacria Uniti. E quello di una Sicilia sempre più giusta, forte, consapevole e fiduciosa è insieme il sogno e l’auspicio cantato a gran voce dagli artisti dell’isola.

È soprattutto alle future generazioni che il progetto, voluto dalla Polizia di Stato e dal ministero dell’Istruzione, guarda perché “e con loro che prende corpo il vero cambiamento”. Per questo, fa sapere la Polizia, i proventi delle vendite del brano inedito saranno devoluti in parte ad alcune scuole di quartieri difficili di Palermo in parte all’associazione Libera, che li destinerà a progetti educativi per i giovani siciliani. Affinché in futuro siano anche loro “capaci di dire no” a ogni forma di mafia e di sopraffazione. (avvenire)