Crea sito

Vescovi Usa: sentenza nozze gay “tragico errore”

​”Un tragico errore che danneggia il bene comune ed i più vulnerabili che sono i bambini”: così la Conferenza episcopale degli Stati Uniti (Usccb) ha commentato la sentenza con cui venerdì scorso la Corte Suprema, con 5 voti favorevoli e 4 contrari, ha dato il via libera a matrimoni fra persone dello stesso sesso in tutti i 50 Stati che compongono gli Stati Uniti.

“Nonostante quello che può dire una stretta maggioranza di giudici
supremi in questo momento storico, la natura della persona umana e del matrimonio resta immutata e immutabile“, si legge in una nota del presidente della Usccb, mons. Joseph Kurtz, rilanciata da Radio Vaticana.
LEGGI IL TESTO COMPLETO IN INGLESE
Mons. Kurtz incoraggia tutti i cattolici ad andare avanti con fede,
speranza e amore: “Fede nell’immutabile verità sul matrimonio,
radicato nell’immutabile natura della persona umana e confermata dalla
Rivelazione; speranza che queste verità possano tornare a prevalere nella società e amore per il prossimo, anche per coloro che ci odiano, o ci punirebbero per la nostra fede e le nostre convinzioni morali”.
avvenire