Crea sito

Va piano l’economia mondiale

Il Fondo monetario internazionale (Fmi) rivede in peggio le previsioni sull’economia globale sottolineando che “la ripresa ha subito nuove battute d’arresto mentre l’incertezza pesa con forza sulle prospettive”. Per quest’anno l’istituto guidato da Christine Lagarde si attende una crescita globale del 3,3 per cento, in netto rallentamento dal 3,8 per cento del 2011 e dal 5,1 per cento del 2010. Sul 2013 il Fmi stima un più 3,6 per cento. Le nuove previsioni sono state pubblicate nel World Economic Outlook presentato alle assemblee autunnali dell’Fmi e della Banca mondiale, che quest’anno si svolgono a Tokyo. Sul 2012 la stima è stata abbassata di 0,2 punti percentuali, sul 2013 di 0,3 punti. Negli Stati Uniti, la crescita sarà in media del 2,2 per cento quest’anno. Il pil reale dovrebbe aumentare di circa 1,5 per cento nella seconda metà del 2012, mentre salirà al 2,5 per cento nel 2013. Debole il bilancio interno e la fiducia, ma le condizioni finanziarie relativamente rigide porteranno avanti il risanamento del bilancio.

(©L’Osservatore Romano 10 ottobre 2012)