Crea sito

Una professoressa di teologia islamica a Lucerna

LUCERNA – L’Università di Lucerna ha annunciato oggi la nomina di una professoressa assistente di teologia islamica. Si tratta della giordana Rana Alsoufi, nata nel 1982 ad Amman.

La professoressa assumerà l’incarico il primo settembre prossimo nell’ambito del previsto nuovo Centro per la teologia comparata, la cui istituzione era stata annunciata nel luglio 2016 e che studierà in particolare similitudini e differenze tra cristianesimo, ebraismo e Islam. La data di entrata in esercizio del centro non è tuttavia ancora stata definita, secondo un portavoce dell’ateneo.

Secondo quanto già indicato un anno fa, il posto di professore assistente di teologia islamica è previsto per un periodo limitato a cinque anni e sarà interamente finanziato da una istituzione esterna, loStifterverband für die Deutsche Wissenschaft, che promuove formazione e scienza ed è a sua volta finanziata da imprese e fondazioni.

Rana Alsoufi, indica un comunicato odierno dell’università, ha studiato in Giordania e in Scozia, concludendo il suo dottorato a Edimburgo nel 2012. Dal 2013 insegna in Germania all’Università Friedrich-Alexander di Erlangen-Norimberga. La sua specialità di ricerca è il diritto islamico nel contesto delle moderne teorie del diritto e del dialogo interreligioso, precisa la nota.

La teologia comparata consente “una migliore comprensione della propria e delle altre religioni” e il nuovo centro mira a migliorare il dialogo fra le tre religioni abramitiche, rilevava l’ateneo lucernese un anno fa, evidenziando come la teologia islamica abbia attualmente un’attenzione di rilievo.

Al momento – sottolineava l’Università di Lucerna non ci sono altre offerte in Svizzera per quanto riguarda la teologia comparata, impostazione di metodo sviluppata da tempo negli Stati Uniti. Nei paesi tedescofoni – precisava – offrono simili possibilità di studi le università di Paderborn in Germania e Salisburgo in Austria.

cdt.ch