Crea sito

Tv2000 Galantino: media cattolici per l’evangelizzazione

 

“Abbiamo l’obbligo di sentirci in cammino come si stava facendo e come si fa adesso con persone nuove e diverse che possono portare passione, professionalità e voglia di condividere un progetto”. Così ha detto, stamani, il segretario generale della Conferenza episcopale italiana, monsignor Nunzio Galantino, presentando ufficialmente a TV2000 il nuovo direttore di rete, Paolo Ruffini, e quello delle testate giornalistiche, Lucio Brunelli, che dal 5 maggio hanno iniziato la loro attività. Galantino ha incontrato tutti i dipendenti della televisione e di Radio InBlu, l’agenzia radiofonica che fornisce sia informazione che contenuti culturali, religiosi e di intrattenimento a oltre 200 emittenti radiofoniche italiane.

“Desidero ringraziare – ha detto il segretario della Cei – tutti coloro che hanno scelto di vivere questa sfida. Avete accettato questo momento di normale transizione capendone le eventuali difficoltà. Vi ringrazio per avere vissuto questo momento di attesa e di ricerca di chi potesse continuare questa avventura e aiutarci a valorizzare tutto ciò che è stato fatto”.

Galantino ha poi ricordato che “la direzione chiara da intraprendere è quella dell’evangelizzazione. Senza questo scopo non si spiegherebbe il perché la Chiesa italiana investa energie e risorse in questo tipo di progetto”. Ma, ha continuato, “si tratta di vedere come questo strumento può servire all’evangelizzazione. A proposito dei “media della Cei” – cioè oltre a TV2000 e Radio InBlu, anche l’agenzia Sir e Avvenire – il vescovo ha sottolineato la necessità che siano strumenti “al servizio di una Chiesa in uscita, come esorta Papa Francesco”. Mezzi utili, secondo la loro vocazione, “per guardare il mondo con l’occhio del Vangelo”.

Per Galantino è infatti importante saper “guardare fuori, perché quando guardiamo troppo all’interno, si fa strada la malattia mortale dell’autoreferenzialità. Guardiamo come credenti seri e consapevoli a ciò che succede fuori”.

© riproduzione riservata – avvenire.it