Crea sito

Tutti i cristiani celebrano concordi la Pasqua domenica 4 aprile

Di più: anche nel calendario ebraico la festività di Pesach (Pasqua) è la più importante e sarà celebrata proprio in questi giorni, dal 30 marzo al 6 aprile. Pertanto, a Reggio, questa domenica, celebreranno la risurrezione di Cristo non solo i cattolici di rito romano nelle 318 parrocchie sparse nella Diocesi e gli ortodossi rumeni-moldavi (che si riuniscono nella chiesa del Cristo), ma anche i cattolici di rito bizantino (che si riuniscono in San Giorgio), gli ortodossi del patriarcato di Costantinopoli (in San Zenone) e i copti (in San Domenico). E quando domenica 4 aprile dalle 9.30 alle 10.30 i Campanari Reggiani suoneranno a distesa le campane del Duomo, possiamo dire che suoneranno, dando voce a tutti i cristiani, l’annuncio più bello della storia umana: “Cristo è risorto! Sì, è veramente Risorto!”. L’Ausiliare Lorenzo e il delegato per l’ecumenismo, Don Giancarlo Gozzi, al termine della Veglia Pasquale in Cattedrale, andranno a condividere la gioia pasquale con le comunità ortodosse. Il Vescovo Adriano invece celebrerà la gioia della Pasqua con i greco-cattolici in San Giorgio mercoledì 7 aprile alle 15, con la divina liturgia insieme al nuovo parroco, p. Mykhaylo, che risiede nei locali annessi S. Giorgio e che quel giorno (nel calendario giuliano si celebra il mistero dell’Annunciazione del Signore) festeggia il 20° anniversario di Ordinazione sacerdotale.  (dal sito diocesano)