Torna «La Notte Silenziosa» a Montericco Musica e ascolti con «L’uomo che cammina» Sabato dalle 21.30 nella chiesa Santa Maria dell’Oliveto

Da La Libertà del 5 giugno

Sabato 8 giugno si concludono gli appuntamenti della stagione 2018/2019 con la rassegna Phos hilarón, a cura di Istituto Diocesano di Musica e Liturgia (IDML) e Casa Madonna dell’Uliveto.
Come ogni anno l’ultimo appuntamento è quello de La Notte Silenziosa, che in questa edizione vede la collaborazione col NonFestival di Sacro e Natura che si tiene a Castelnovo ne’ Monti l’ultimo weekend di giugno.

La serata inizierà alle 21.30 nella chiesa Santa Maria dell’Oliveto a Montericco; nel corso de La Notte Silenziosa si alterneranno filmati, meditazioni, riflessioni, ascolti, silenzi, terminando con la preghiera nello stile di Taizé dalle 24 all’1, preparata da don Matteo Bondavalli (responsabile diocesano per la Musica Sacra) e animata dal Coro Diocesano di Reggio Emilia e da docenti e allievi dell’IDML.

Centro della serata sarà la lettura del racconto “L’uomo che cammina” di Christian Bobin, una storia in cui l’uomo che cammina è quel folle che pensa che si possa assaporare una vita così abbondante da inghiottire perfino la morte.
Il momento sarà introdotto dalla meditazione di don Giordano Goccini (parroco di Novellara), la lettura affidata alla celebre attrice teatrale Paola Gassman con esecuzioni musicali dei noti musicisti reggiani Giovanni Picciati (clarinettista) e Giovanni Mareggini (flautista e direttore dell’IDML).
Tra gli autori eseguiti Beethoven e Jolivet.

“Il silenzio è atteggiamento che predispone alla comunicazione e dà autorevolezza alla parola: se manca il silenzio la parola diventa rumore e non ci può essere ascolto” (Enzo Bianchi)

Precedente Dal 7 al 12 giugno c’è il Festincontro Successivo Convegno Caritas sulle sfide della povertà educativa