Crea sito

Terra dei Fuochi, altre tre “vittime”

Terra dei fuochi, continuano gli appelli e le denunce sulla strage silenziosa di residenti colpiti dal cancro per problemi legati all’inquinamento. La denuncia ancora una volta arriva da don Maurizio Patricello che su Facebook traccia un bilancio drammatico, delle morti registrate solo nella giornata di oggi, sabato 3 gennaio, che sarebbero tre.

“Registriamo che a Frattaminore è morto un giovane di 42 anni. A Succivo una mamma di 55 anni. Mentre Marcianise piange un’ altra mamma, di 44 anni appena”. L’appello, l’ennesimo, di don Maurizio Patriciello, a prendersi cura della Terra dei Fuochi, nasce proprio da qui: dalla tragica conta delle persone morte per patologie tumorali. “Cancro. Cancro e solamente cancro” è il bilancio drammatico fatto da don Patricello.

“Non siamo scienziati. Non abbiamo lezioni da dare. Non conosciamo soluzioni. Chiediamo solo che della “Terra dei fuochi” ci si prenda seriamente cura. Senza imbrogliare. Senza ingannare. Senza rubare il pane ai poveri per farlo mangiare a sbafo ai figli dei ricchi. Senza costruirci sopra campagne elettorali” scrive ancora il sacerdote, che danni lotta per chiedere una soluzione per la cosiddetta Terra dei Fuochi, area compresa tra la provincia di Napoli e Caserta.

avvenire.it