Crea sito

Televisione. Come funziona il bonus per la tv e il decoder dvb-t2

Dalla certificazione Isee all’elenco dei prodotti idonei: tutto quello che sappiamo, ad oggi, sul bonus da 50 euro per ricevere il segnale del digitale terrestre dal 2022 in avanti

Come funziona il bonus per la tv e il decoder dvb-t2

Avvenire

Dal 18 dicembre 2019 sarà possibile richiedere il bonus da 50 euro per acquistare un televisore o un decoder adatto a ricevere il segnale televisivo con lo standard dvb-t2 hevc, che dal 30 giugno del 2022 sarà l’unico utilizzato in Italia per le trasmissioni tv. In pratica, chi non avrà una televisione o un decoder adatti dall’estate del 2022 non potrà più vedere le trasmissioni televisive.

Chi può avere il bonus per tv o decoder

Il 18 novembre è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il testo del decretoche introduce il bonus. Il bonus non è per tutti. Può avere i 50 euro una famiglia che ha un Isee non superiore ai 20mila euro. L’Isee è l’indicatore della situazione economica equivalente, l’indicatore che serve a valutare e confrontare la situazione delle famiglie: tiene conto di reddito, patrimonio e carico famigliare.

Per calcolare il proprio Isee si può partire dal simulatore gratuito dell’Inps. Per avere una documentazione affidabile conviene rivolgersi a unCaf o a un commercialista.

Chi otterrà il bonus senza averne diritto rischia non solo di doverlo restituire, ma anche le sanzioni previste per le false comunicazioni al fisco.

Come si fa a ottenere il bonus per il nuovo digitale terrestre

Per avere il bonus per un televisore o un decoder in grado di ricevere il segnale dvb-t2 bisogna presentarsi al negozio con una autocertificazionedel proprio Isee, un documento di identità e il codice fiscale. Molti si chiedono come preparare il documento di autocertificazione: si può andare sul sito del ministero dello Sviluppo economico, che nei prossimi giorni metterà a disposizione un facsimile da copiare.

Il bonus di 50 euro si incassa al momento del pagamento come sconto sul prezzo, iva inclusa. Se il decoder dvb-t2 costa meno di 50 euro, il bonus copre il prezzo intero. Il negoziante sarà poi risarcito dallo Stato attraverso un credito di imposta. il ministero non ha ancora definito le procedure per incassare il bonus per acquisti online.

Quali prodotti danno diritto al bonus tv e decoder dvb-t2

La tecnologia di trasmissione del segnale televisivo in digitale terrestre che sarà utilizzata in Italia dal 30 giugno del 2022 è la dvb-t2 con codifica hevc main 10.

Quasi tutti i nuovi televisori in commercio sono già adatti a ricevere il segnale dvb-t2. È facile trovare tv con questa tecnologia a prezzi inferiori ai 200 euro. I decoder dvb-t2, che permettono di ricevere il segnale del futuro digitale terrestre anche su televisori più vecchi, costano in media 30 euro, ma se ne trovano anche a cifre più basse e non solo su Amazon.

Nei prossimi giorni una prima lista di prodotti che danno diritto al bonus sarà pubblicata sul sito del ministero dello Sviluppo economico.

Fino a quando si può chiedere il bonus per tv e decoder dvb-t2

Il governo ha stanziato 151 milioni di euro, sufficienti a concedere il bonus a circa 3 milioni di famiglie. Il bonus sarà disponibile fino al 2022 ma se le domande saranno superiori alle previsioni la cifra potrebbe esaurirsi prima.