Crea sito

santo Archive

0

I santi del 07 Gennaio 2017

 

San RAIMONDO DE PENAFORT   Sacerdote – Memoria Facoltativa
Peñafort (Catalogna), 1175 – Barcellona, 6 gennaio 1275
Figlio di signori catalani, nasce a Peñafort nel 1175. Comincia gli studi a Barcellona e li termina a Bologna. Qui conosce il genovese Sinibaldo Fieschi, poi papa Innocenzo IV. Di …
www.santiebeati.it/dettaglio/25650

San GIULIANO DI GOZZANO   Diacono
IV secolo
Diacono missionario, forse oriundo della Grecia, venne a predicare nell’alto novarese.Forse si trasferì in Italia con il fratello Giulio, sacerdote, perché disgustati dagli errori …
www.santiebeati.it/dettaglio/39185

San CANUTO LAVARD   Martire
Roskilde (Danimarca), 1096 circa – Haraldsted-Ringstadium (Zeeland, Danimarca), 7 gennaio 1131
San Canuto Lavard, duca di Schleswig e re di Wagrie, governò con giustizia e prudenza, favorì la religione cattolica, morì martire della giustizia, ucciso dai …
www.santiebeati.it/dettaglio/92444

San LUCIANO DI ANTIOCHIA   Martire
sec. III
Prete dotto e discusso, morì martire a Nicomedia il 7 gennaio 312, durante la persecuzione di Massimino. Esplicò in tutto l’Oriente, con fulcro ad Antiochia, la sua opera esegetica…
www.santiebeati.it/dettaglio/36650

San RINALDO DI COLONIA   Monaco
Colonia, Germania, XIII secolo
www.santiebeati.it/dettaglio/40250

San POLIEUTO   Martire
www.santiebeati.it/dettaglio/36510

Sant’ ANASTASIO DI SENS   Vescovo
† 7 gennaio (?) 977
Vescovo di Sens dal 967 al 977.
www.santiebeati.it/dettaglio/96932

San VALENTINO   Vescovo, pt. di Passau
www.santiebeati.it/dettaglio/36520

San TILLONE   Monaco di Solignac
www.santiebeati.it/dettaglio/36540

Sant’ ANSELMO   Eremita
sec. XII
www.santiebeati.it/dettaglio/93886

San CRISPINO I   Vescovo di Pavia
† Pavia, 466
www.santiebeati.it/dettaglio/36550

San CIRO   Patriarca di Costantinopoli
www.santiebeati.it/dettaglio/36560

Santa VIRGINIA
www.santiebeati.it/dettaglio/48600

Sant’ ALDERICO DI LE MANS   Vescovo
www.santiebeati.it/dettaglio/36570

San GIUSEPPE TUAN   Padre di famiglia, martire
Nam Dien, Vietnam, 1825 circa – An Bài, Vietnam, 7 gennaio 1862
Giuseppe Tuan, laico del Vicariato Apostolico del Tonchino Centrale, rifiutò di calpestare la croce, anzi la adorò. Per tale motivo fu decapitato sotto l’impera…
www.santiebeati.it/dettaglio/36590

Beata MARIA TERESA DEL SACRO CUORE (JEANNE HAZE)   Vergine, Fondatrice
Liegi, Belgio, 27 febbraio 1777 – Liegi, 7 gennaio 1876
Jeanne Haze, nata in una famiglia benestante e religiosa a Liegi in Belgio, dovette emigrare per sfuggire ai pericoli della Rivoluzione francese. Dopo la morte di entrambi i genito…
www.santiebeati.it/dettaglio/90915

Beato MATTEO GUIMERà DI AGRIGENTO   Vescovo
www.santiebeati.it/dettaglio/91432

Beata LINDALVA JUSTO DE OLIVEIRA   Vergine e martire
Sitio Malhada da Areia, Brasile, 20 ottobre 1953 – Salvador do Bahia, Brasile, 9 aprile 1993
Nacque il 20 ottobre 1953 nel piccolo centro di Sítio Malhada da Areia, nel Rio Grande do Norte in Brasile. Sesta figlia di João Justo da Fé e Maria Lúcia, fin da piccola dimostrav…
www.santiebeati.it/dettaglio/93277

Beato FRANCESCO BAE GWAN-GYEOM   Martire
† Cheongju, Corea del Sud, 7 gennaio 1800
Francesco Bae Gwan-gyeom fu tra i primi abitanti del suo villaggio natale a scegliere di abbracciare il cattolicesimo, recentemente introdotto in Corea. Si diede da fare per la cos…
www.santiebeati.it/dettaglio/96450

Beato AMBROGIO FERNANDES   Religioso gesuita, martire
Sisto, Portogallo, agosto 1551 – Suzuta, Giappone, 7 gennaio 1620
www.santiebeati.it/dettaglio/36580

Venerabile ANNONE DI MICY   Abate
† 7 gennaio 973
www.santiebeati.it/dettaglio/97076

Tags: ,
0

Meditazione, Vangelo e Santo del Giorno 26 Maggio 2016

0

Meditazione, Vangelo, Salmo, Santo del Giorno 25 Maggio 2016 dalla web radio

0

Meditazione, Vangelo e Santo del Giorno 17 Maggio 2016

0

Meditazione quotidiana 12 Maggio dalla web radio

0

I santi del 10 Maggio 2016

San CATALDO DI RACHAU   Vescovo
sec. VII
Nato in Irlanda all’inizio del secolo VII, dopo essere stato monaco e poi abate del monastero di Lismore, fondato dal vescovo Cartagine, Cataldo divenne vescovo di Rachau. Durante …
www.santiebeati.it/dettaglio/52700

San GIOBBE
«Visse nel paese di Hus» (Giobbe 1,1), che molti autori identificano con la regione posta tra l’Idumea e l’Arabia settentrionale. Tutto fa credere che non fosse ebreo, …
www.santiebeati.it/dettaglio/52650

Sant’ ALFIO   Martire
www.santiebeati.it/dettaglio/90308

San FILADELFO   Martire
www.santiebeati.it/dettaglio/90309

San CIRINO   Martire
www.santiebeati.it/dettaglio/90310

San CALEPODIO   Martire
www.santiebeati.it/dettaglio/90979

San GIOVANNI D’AVILA   Sacerdote e Dottore della Chiesa
Almodovar del Campo, Spagna, 6 gennaio 1499 – Montilla, Spagna, 10 maggio 1569
Giovanni d’Avila visse nel secolo XVI. Profondo conoscitore delle Sacre Scritture, era dotato di ardente spirito missionario. Seppe penetrare con singolare profondità …
www.santiebeati.it/dettaglio/91275

San MIRO DI CANZO   Eremita
Canzo (Como), 1306 ca. – Sorigo (Como), 1381
www.santiebeati.it/dettaglio/91319

San DIOSCORIDE DI SMIRNE
www.santiebeati.it/dettaglio/52510

Santi GORDIANO ED EPIMACO   Martiri
m. 300 circa
www.santiebeati.it/dettaglio/52520

Santi QUARTO E QUINTO   Martiri di Roma
sec. IV
www.santiebeati.it/dettaglio/52530

San COMGALL   Abate di Bangor
m. 601-602 circa
www.santiebeati.it/dettaglio/52540

Santa SOLANGIA   Vergine e martire
sec. IX
Nata verso l’863 d.C. a Villemont, in Francia, Solangia era affascinata dal martirio di sant’Agnese e ripeteva che ne avrebbe seguito le orme. Portando al pascolo il gregge della f…
www.santiebeati.it/dettaglio/52560

San GUGLIELMO DI PONTOISE   Sacerdote
m. 1195
www.santiebeati.it/dettaglio/52570

Sant’ ISIDORA LA STOLTA   Vergine in Egitto
† 365
La sua agiografia, infarcita di eventi miracolosi che la rendono poco credibile sul piano storico, non ci fornisce informazioni riguardo alla vita precedente alla sua ordinazione, …
www.santiebeati.it/dettaglio/93792

Sant’ AMALARIO FORTUNATO DI TREVIRI   Vescovo
Metz, 775 – 850/853
Fu insigne teologo e fondatore della scienza liturgica medioevale. Nato a Metz nel 775, pur se non si fece mai monaco dopo l’800 fu eletto abate commendatario di Hornbach. Nell’813…
www.santiebeati.it/dettaglio/94102

San FRODOINO   Abate di Novalesa
† 816
Frodoino figlio di un nobile franco (Magafredo), giovanissimo fu “oblato” al monastero dei Santi Pietro e Andrea di Novalesa, ove poi fu anche monaco.Il 10 febbraio 773, alla morte…
www.santiebeati.it/dettaglio/94316

Beato NICCOLò (NICOLò) ALBERGATI   Vescovo
Bologna, 1375 – Siena, 10 maggio 1443
Nicolò,della nobile famiglia Albergati, a 18 anni entrò fra i monaci della Certosa di Bologna, di cui divenne priore. Nel 1417 fu eletto vescovo della città pe…
www.santiebeati.it/dettaglio/52500

Beato ANTONIO DA NORCIA
www.santiebeati.it/dettaglio/52600

Beato ENRICO REBUSCHINI   Sacerdote Camilliano
Gravedona (Como), 28 aprile 1860 – Cremona, 10 maggio 1938
Nato a Gravedona (Como) nel 1860, il beato Enrico Rebuschini a 18 anni comincia un cammino vocazionale, che però non viene ben visto dalla famiglia, appartenente alla buona borghes…
www.santiebeati.it/dettaglio/52800

Beato IVAN MERZ   Laico della Croazia
Banja Luka, Bosnia, 1896 – Zagabria, 10 maggio 1928
www.santiebeati.it/dettaglio/52820

Beata BEATRICE I D’ESTE   Monaca benedettina
www.santiebeati.it/dettaglio/91206

Beato GIUSTO SANTGELP   Mercedario
XIII secolo
Francese di illustri natali, il Beato Giusto di Santgelp, cavaliere laico dell’Ordine della Mercede, nell’anno 1284 in redenzione nel regno saraceno di Granada in Spagna, liberò 20…
www.santiebeati.it/dettaglio/94129

0

I santi del 08 Maggio 2016

ASCENSIONE    – Solennità
Nel giorno dell’Ascensione Gesù, prima di salire al Padre, manda nel mondo i suoi testimoni: saranno loro, e tutto il popolo profetico, a manifestare Gesù Cristo salv…
www.santiebeati.it/dettaglio/20263

BEATA VERGINE DEL SANTO ROSARIO DI POMPEI
La devozione alla Vergine del Rosario nella cittadina di Pompei risale all’arrivo, come amministratore dei beni della contessa Marianna Farnararo vedova De Fusco, dell’…
www.santiebeati.it/dettaglio/52350

Sant’ IDA (ITA)   Monaca a Nivelles
m. Nivelles (Francia), 8 maggio 652
Sposa di Pipino di Landen, madre di Gertrude di Nivelles e di Begge, costruí nel 640 il monastero di Nivelles, per consiglio di s. Amando. ponendovi la propria figlia Gertru…
www.santiebeati.it/dettaglio/37900

San VITTORE IL MORO   Martire
sec. III-IV
Le notizie più antiche su di lui le abbiamo da Sant’Ambrogio nell’Explanatio evangelii secundum Lucam e soprattutto nell’Inno in onore dei martiri Vittore,…
www.santiebeati.it/dettaglio/52300

Sant’ AGAZIO (ACACIO)   Soldato e martire
m. 304
Sant’Acacio (o Agazio) morì martire intorno al 304. Centurione cappadoce dell’esercito romano di stanza in Tracia, fu accusato dal tribuno Firmo e dal Proconsole Bibiano di essere …
www.santiebeati.it/dettaglio/90216

San BENEDETTO II   Papa
m. 685
(Papa dal 26/06/684 al 8/05/685) Romano, durante il suo pontificato l’imperatore rinunciò al privilegio di confermare l’elezione del pontefice.
www.santiebeati.it/dettaglio/91524

San WIRONE (WIRO)   Vescovo missionario
Irlanda o Scozia? VII sec. – St-Odilienberg, Olanda, 700 ca.
www.santiebeati.it/dettaglio/91588

Sant’ ODGERO   Diacono missionario
Inghilterra, VII sec. – St-Odilienberg, Olanda, 713 ca.
www.santiebeati.it/dettaglio/91590

Sant’ AMATO RONCONI   Terziario francescano
Saludecio (Rimini), sec. XIII – † 1300 ca.
Amato Ronconi nacque a Saludecio da una ricca famiglia verso il 1225. Rimasto presto orfano, trascorse la sua giovinezza con la famiglia del fratello Giacomo. Deciso a vivere secon…
www.santiebeati.it/dettaglio/91599

San BONIFACIO IV   Papa
m. 615
(Papa dal 25/08/608 al 8/05/615)Originario della regione dei Marsi, fu eletto dopo nove mesi di sede vacante. Ottenne dall’imperatore il Pantheon, che consacrò alla Vergine e a tut…
www.santiebeati.it/dettaglio/89067

Sant’ ELLADIO DI AUXERRE   Vescovo
m. 388 circa
www.santiebeati.it/dettaglio/52310

Sant’ ARSENIO   Diacono
sec. IV/V
www.santiebeati.it/dettaglio/52320

San GIBRIANO
m. 515 circa
www.santiebeati.it/dettaglio/52330

San DESIDERATO DI BOURGES   Vescovo
m. 550
www.santiebeati.it/dettaglio/52340

San MARTINO DI SAUJON   Abate
sec. VI
www.santiebeati.it/dettaglio/52360

San METRONE   Venerato a Verona
sec. VIII
www.santiebeati.it/dettaglio/52370

BEATA VERGINE MARIA MADRE DELLA DIVINA PROVVIDENZA   Venerata a Cussanio (CN)
Apparizione dell’8 maggio 1521
Il Santuario di Cussanio dedicato a Maria Madre della Divina Provvidenza, eretto a memoria delle apparizioni del 1521: e la Vergine ache ppare a Bartolomeo Coppa e gli dona tre mir…
www.santiebeati.it/dettaglio/96009

NOSTRA SIGNORA DI LUJAN
www.santiebeati.it/dettaglio/96049

Beata ULRICA NISCH   Vergine
Oberdorf-Mittelbiberach, 18 settembre 1882 – Hegne, 8 maggio 1913
Francesca Nisch nacque ad Oberdorf-Mittelbiberach (diocesi di Rottenburg-Stuttgart) il 18 settembre 1882 in Germania, prima di undici figli di una famiglia estremamente povera. Ter…
www.santiebeati.it/dettaglio/52400

Beato LUIGI RABATà   Sacerdote carmelitano
Erice, Trapani, 1443 circa – Randazzo, Catania, 8 maggio 1490
Della sua vita non si hanno molte notizie. Di certo si sa che Luigi Rabatà era nato ad Erice, nel Trapanese, probabilmente nel 1443 e che entrò presto nel Carmelo di …
www.santiebeati.it/dettaglio/90044

Beato BERNARDINO DE’ BUSTIS   Francescano
Milano, XV sec. – Melegnano (MI), 8 maggio 1513
www.santiebeati.it/dettaglio/91582

Beata MARIA CATERINA DI SANT’AGOSTINO (CATHERINE SIMON DE LONGPRé)   Vergine
Saint-Sauvuer-le-Vicompte, Francia, 3 maggio 1632 – Quebéc, Canada, 8 maggio 1668
La beata francese Maria Caterina di Sant’Agostino (al secolo Catherine Simon de Longpré), Suora Ospedaliera della Misericordia dell’Ordine di Sant’Agostino…
www.santiebeati.it/dettaglio/92539

Beato ANTONIO (ANTONIN JAN EUGENIUSZ) BAJEWSKI   Sacerdote e martire
Vilnius, 17 gennaio 1915 – Oswiecim, 8 maggio 1941
www.santiebeati.it/dettaglio/92574

Beato ANGELO DI MASSACCIO
m. 1458 circa
www.santiebeati.it/dettaglio/52380

Beato RAIMONDO DA TOLOSA   Cardinale
XIV secolo
Figlio del conte de Montfort e cugino del Beato Giorgio da Lauria, il Beato Raimondo da Tolosa di Francia, passando per la Spagna fece visita al santuario di Montserrat e qui davan…
www.santiebeati.it/dettaglio/93843

Beati DOMENICO DI SAN PIETRO E PIETRO DE ALOS   Mercedari
Esempio di vita dedita tutta al Signore, i Beati Domenico di San Pietro e Pietro de Alos, mercedari redentori, vennero inviati in Africa per redimere, liberarono 187 schiavi dal du…
www.santiebeati.it/dettaglio/94139

Beato PIETRO PETRONI   Certosino
Siena, 1311 – 1361
www.santiebeati.it/dettaglio/95903

Beata MARIA TERESA DEMJANOVICH   Vergine
Bayonne, New Jersey, Stati Uniti d’America, 26 marzo 1901 – Elizabeth, New Jersey, Stati Uniti d’America, 8 maggio 1927
Teresa Demjanovich, nata negli Stati Uniti da genitori emigrati dalla Slovacchia, aspirava diventare monaca carmelitana, ma le fu impedito da problemi alla vista e dal dover assist…
www.santiebeati.it/dettaglio/96265

Beato GIOVANNI VICI DA STRONCONE   Francescano
† Lucera, Foggia, 8 maggio 1418
www.santiebeati.it/dettaglio/96678

BEATA VERGINE MARIA DELLO STERPETO
www.santiebeati.it/dettaglio/92036

0

Santo del Giorno 7 Maggio dalla web radio

Tags: ,
0

Dalla web Tv video Santo del Giorno 1 Maggio

0

Santo del Giorno 28 Febbraio 2016

Beato Daniele Alessio Brottier Sacerdote

28 febbraio

La Ferté-Saint-Cyr, Blois, Francia, 7 settembre 1876 – Parigi, 28 febbraio 1936

Daniele Alessio Brottier è ricordato per il suo impegno nella missione, nell’apostolato tra i militari e per l’aiuto agli orfani. Nato nel 1876 a La Ferté-Saint Cyr, diocesi di Blois, in Francia, entrò in Seminario nel 1890 e divenne prete a 23 anni nel 1899. Nel 1902 entrò come novizio nella congregazione dello Spirito Santo ad Orly, l’anno seguente emise i voti religiosi e partì quasi subito per il Senegal, allora colonia francese , ma rientrò dopo soli tre anni per motivi di salute. Ripresosi tornò nuovamente nel paese africano, ma i problemi di salute lo costrinsero a tornare definitivamente in patria. Allora, in Francia, fondò l’opera «Souvenir Africain», allo scopo di costruire la cattedrale di Dakar. Cappellano militare nella Prima Guerra mondiale, fondò l’Unione nazionale combattenti e l’Opera degli orfani apprendisti. Morì nel 1936. È stato beatificato da Giovanni Paolo II nel 1984. (Avvenire)

Martirologio Romano: Presso Parigi in Francia, beato Daniele Brottier, sacerdote della Congregazione dello Spirito Santo, che si dedicò alla realizzazione di un’opera per gli orfani.

in santiebeati.it

0

Beato Giovanni da Fiesole (detto Beato Angelico o Fra Angelico) Domenicano 18 febbraio

Vicchio di Mugello, Firenze, 1387 – Roma, 18 febbraio 1455

Il beato domenicano Giovanni di Fiesole è meglio conosciuto come Beato Angelico. Esercitò l’arte predicatoria con il pennello, dipingendo moltissimi capolavori tra i quali la celeberrima Annunciazione. Nato alla fine del Trecento – con il nome di Guido – a Vicchio di Mugello, entrò con il fratello Benedetto nel convento di Fiesole. Operò a Firenze, in tutta la Toscana, a San Pietro e nei palazzi vaticani, su invito di Eugenio IV. Morì a Roma nel 1455 nel convento di Santa Maria sopra Minerva, dove tuttora sono conservate le sue spoglie. Giovanni Paolo II l’ha proclamato nel 1984 patrono universale degli artisti. (Avvenire)

Patronato: Artisti (Giovanni Paolo II, 1984)

Martirologio Romano: A Roma, beato Giovanni da Fiesole, detto Angelico, sacerdote dell’Ordine dei Predicatori, che, sempre unito a Cristo, espresse nelle sue pitture ciò che contemplava nel suo intimo, in modo tale da elevare le menti degli uomini alle realtà celesti.

0

Beato Giuseppe Allamano Sacerdote, Fondatore. Santo del giorno 16 febbraio

Castelnuovo Don Bosco, Asti, 21 gennaio 1851 – Torino, 16 febbraio 1926

Ebbe san Giovanni Bosco come insegnante e san Giuseppe Cafasso per zio. Ordinato prete a Torino a 22 anni – era nato nel 1851 a Castelnuovo d’Asti – Giuseppe Allamano fu rettore del santuario più caro ai torinesi, la Consolata. Volle fondare un istituto dedicato all’annuncio «ad gentes». Nacquero così nel 1901 i Missionari della Consolata e nel 1909 le suore. Prima prova: il Kenya. Denunciò a Pio X l’insensibilità di fedeli e pastori sulla missione e chiese l’istituzione di una giornata. Lo fece Pio XI nel 1927, un anno dopo la morte di Allamano. E’ beato dal 1990. (Avvenire)

Etimologia: Giuseppe = aggiunto (in famiglia), dall’ebraico

Martirologio Romano: A Torino, beato Giuseppe Allamano, sacerdote, che, animato da instancabile zelo, fondò due Congregazioni delle Missioni della Consolata, l’una maschile e l’altra femminile, per la diffusione della fede.

E’ concittadino di due santi: don Bosco, che l’ha avuto studente a Torino, e Giuseppe Cafasso, che è anche suo zio materno. Ordinato sacerdote in Torino a 22 anni, laureato in teologia a 23, direttore spirituale del seminario a 25, a 29 diventa rettore del santuario più caro ai torinesi (la “Consolata”) e del Convitto ecclesiastico per i neosacerdoti. Però il santuario è da riorganizzare e restaurare, il Convitto è in crisi gravissima. Con fatiche che non cesseranno mai, lui rivitalizza il santuario e fa rifiorire il Convitto, come quando vi insegnava il Cafasso.
Come il Cafasso, è un eccezionale formatore di caratteri, maestro di dottrina e di vita. Vede uscire dai seminari molti preti entusiasti di farsi missionari, ma ostacolati dalle diocesi, che danno volentieri alle missioni l’offerta, ma non gli uomini. E decide: i missionari se li farà lui. Fonderà un istituto apposito, ci ha già lavorato molto. Il suo progetto è apprezzato a Roma, ma poi ostacoli e contrattempi lo bloccano, per dieci anni. Pazientissimo, lui aspetta e lavora. Arriva poi il primo “sì” vescovile per il suo Istituto dei Missionari della Consolata nel 1901, e l’anno dopo parte per il Kenya la prima spedizione. Otto anni dopo nascono le Suore Missionarie della Consolata.
Lui sente però che sull’evangelizzazione bisogna scuotere l’intera Chiesa. E nel 1912, con l’adesione di altri capi di istituti missionari, denuncia a Pio X l’ignoranza dei fedeli sulla missione, per l’insensibilità diffusa nella gerarchia. Chiede al Papa di intervenire contro questo stato di cose e in particolare propone di istituire una giornata missionaria annuale, “con obbligo d’una predicazione intorno al dovere e ai modi di propagare la fede”. Declinano le forze di Pio X, scoppia la guerra nei Balcani… L’audace proposta cade.
Ma non per sempre: Pio XI Ratti realizzerà l’idea di Giuseppe Allamano, istituendo nel 1927 la Giornata missionaria mondiale. Lui è già morto, l’idea ha camminato. E altre cammineranno dopo, come i suoi missionari e missionarie (oltre duemila a fine XX secolo, in 25 Paesi di quattro Continenti). Da vivo, rimproverano a lui (e al suo preziosissimo vice, il teologo Giacomo Camisassa) di pensare troppo al lavoro “materiale”, di curare più l’insegnamento dei mestieri che le statistiche trionfali dei battesimi.
Lui è così, infatti: Vangelo e promozione umana, perseguiti con passione e con capacità. “Fare bene il bene”: ecco un altro suo motto. I suoi li vuole esperti in scienze “profane”. E anche quest’idea camminerà fino al Vaticano II, che ai teologi dirà di “collaborare con gli uomini che eccellono in altre scienze, mettendo in comune le loro forze e i loro punti di vista” (Gaudium et spes). E lui, Giuseppe Allamano, che dal 7 ottobre 1990 sarà beato, ripete biblicamente ai suoi: “Il sacerdote ignorante è idolo di tristezza e di amarezza per l’ira di Dio e la desolazione del popolo”.


Autore:
Domenico Agasso fonte Famiglia Cristiana – in santoebeati.it

0

Santo del giorno 7 Febbraio 2016

San Riccardo Re degli Inglesi – 7 febbraio
m. a Lucca, 722

Visse nell’VIII secolo e fu il padre di tre importanti santi: Villibaldo, Vunibaldo e Valburga. La sua vita fu caratterizzata da una intensa preghiera e venerazione verso la Sacra Famiglia e gli altri santi: infatti insieme ai figli si recò a Roma con la speranza di trovarvi le reliquie dei SS. Pietro e Paolo. Morì a Lucca e venne seppellito nella basilica di S. Frediano.

Etimologia: Riccardo = potente e ricco, dal provenzale

Martirologio Romano: A Lucca, deposizione di san Riccardo, padre dei santi Villibaldo e Valburgo, che in pellegrinaggio con i figli dall’Inghilterra verso Roma morì lungo il cammino.

San Riccardo, commemorato in data odierna 7 febbraio dal Martyrologium Romanum, è sicuramente uno di quei personaggi dei quali è alquanto difficile, se non addirittura impossibile, far emergere dall’oblio del tempo quali figure storicamente ben definite. Le precedenti edizioni del suddetto martirologio lo volevano “re d’Inghilterra”, ma ora è citato solamente quale pellegrino alla Città Eterna e padre dei santi Villibaldo vescovo di Eichstatt (dall’inglese Willibald, festeggiato il 7 giugno), Vunibaldo abate di Heidenheim (dall’inglese Wynnebald, festeggiato il 18 dicembre) e Valburga vergine (25 febbraio). Anche il reale nome di Riccardo è sconosciuto e quest’ultimo è semplicemente frutto di una fantasiosa leggenda fiorita a Eichstatt in Baviera nel X secolo ed a Lucca due secoli dopo.
Questa nobile famiglia proveniva dal Wessex, regione inglese, e secondo un tardivo racconto della monaca Hugebure di Heidenheim verso il 720 il padre partì con i due figli maschi in pellegrinaggio verso Roma. Villibaldo era appena ventenne e Vunibaldo diciannovenne. Navigando sul fiume Hamble, vicino al Southampton, attraversarono la Manica e risalirono quindi la Senna, per sbrcare infine a Rouen. Non prima di aver visitato numerosi santuari francesi, i tre pellegrini si diressero allora in Italia, ma Riccardo morì presso Lucca nel 722, prima di giungere a Roma. Nella città toscana il santo pellegrino riposa ancora oggi e le sue reliquie sono oggetto di venerazione nella basilica di San Frediano.
Villibaldo si unì poi al celebre San Bonifacio nell’opera di evangelizzazione della Germania, fondando il doppio monastero di Heidenheim e divenendo primo vescovo della città di Eichstatt. Anche Vunibaldo fu con loro missionario e resse il monastero di Heidenheim con la sorella Valburga. Quando Villibaldo morì e fu sepolto ad Eichstatt, si ipotizzò di traslarvi anche i resti di Riccardo, ancora deposti a Lucca, perché potessero riposare accanto a quelli del figlio. I fedeli di Lucca si opposero però fermamente a tale eventualità e gli abitanti di Eichstatt dovettero così accontentarsi di un po’ di polvere proveniente dalla sua tomba.
Proprio dal monastero di Heidenheim derivò il documento detto “Hodoeporicon”, attribuito alla monaca predetta, che tratta principalmente della vita di San Villibaldo e dal quale derivano le poche notizie su San Riccardo. In considerazione però dell’eccelsa santità della sua prole e dei numerosi miracoli verificatisi sulla sua tomba in San Frediano, fu allora inventata artificiosamente una vita di “San Riccardo, re dell’Inghilterra”, titolo tributatogli così anche dal martirologio cattolico sino al 1956.

PREGHIERA

Sii benedetto, o Dio, nostro Padre,
che hai dato a San Riccardo la forza di abbandonare gli onori ed i poteri della terra,
per dedicarsi in umiltà e letizia a una vita orante e penitente.
Pellegrino instancabile, all’insegna della croce,
attraversò le regioni d’Europa visitando i santuari della fede.
Sulle sue orme i figli Villibaldo, Vunibaldo e Valburga
raggiunsero la sede dell’apostolo Pietro
e i centri del monachesimo attingendo a quelle preziose sorgenti i tesori della tua grazia.
Con l’aiuto e l’esempio di San Bonifacio di Fulda
divennero evangelizzatori delle popolazioni germaniche
e promotori di vita apostolica e contemplativa.
Concedi a noi, per intercessione di questa famiglia di santi,
il dono della conversione per contribuire da veri discepoli
e testimoni di Cristo Redentore al’edificazione di un mondo nuovo,
aperto alle sorprese del tuo Spirito.
Per Cristo nostro Signore.
Amen.


Autore:
Fabio Arduino – santiebeati.it

0

Santo del Giorno 6 Febbraio 2016

Matteo Correa Magallanes – Prete messicano martire del confessionale
Un apostolo della Confessione, anzi un vero e proprio martire del confessionale: è quanto mai attuale, in questo tempo giubilare dedicato alla misericordia e alla riconciliazione, la testimonianza di san Matteo Correa Magallanes, sacerdote messicano ucciso nel 1927. Era un semplice parroco a Valparaiso nello Stato di Zacatecas, divenendo subito per la comunità locale e per le associazioni un punto di riferimento nella mobilitazione contro le leggi anticlericali in vigore. A reprimere questa vivacità venne mandato il generale Eulogio Ortiz, che, dopo una prima “sconfitta”, arrestò il sacerdote e lo mandò a confessare i “banditi”, ordinandogli di tornare a riferirgli ciò che ascoltava. Ma Correa si rifiutò e per questo fu fucilato a Durango.
Altri santi. San Paolo Miki e compagni, martiri (XVI sec.); beato Francesco Spinelli, sacerdote (1853-1913).
Letture. 1 Re 3,4-13; Sal 118; Mc 6,30-34.
Ambrosiano. Es 25,1;27,1-8; Sal 95; Eb 13,8-16; Mc 8,34-38 / Lc 24,13a.36-48.
0

Santo del Giorno 5 Febbraio 2016

Agata – Seppe resistere con forza alla violenza del mondo
 santo.di.oggi
Nel narrare le storie dei martiri dei primi secoli spesso dimentichiamo la loro umanità e ci limitiamo a considerarli quasi degli “eroi” mitici, immuni da qualsiasi moto interiore dell’animo. Se per un attimo, però, guardassimo con occhi umani la storia di sant’Agata, ad esempio, scopriremmo tutta la sua modernità: il suo fu il dramma di una giovane ragazza che dovette resistere prima alla seduzione e poi alla violenza del mondo per affermare ciò in cui credeva, il messaggio di Cristo. Nata a Catania nel III secolo, a 15 anni si consacrò a Dio, ma il proconsole Quinziano se ne invaghì. Forte dell’editto di persecuzione di Decio, l’uomo fece arrestare Agata tentando in ogni modo di farle rinnegare la scelta fatta. La determinazione della giovane, però, le costò il martirio, non senza aver subito torture atroci, accompagnate da incredibili prodigi. Era il 251.
Altri santi. Sant’Avito, vescovo (450-523); beata Elisabetta Canori Mora, madre di famiglia (1774-1825).
Letture. Sir 47,2-13; Sal 17; Mc 6,14-29.
Ambrosiano. Sap 19,1-9.22; Sal 77; Mc 11,27-33.
Avvenire
Tags: , ,