Crea sito

È il reggiano monsignor Daniele Gianotti il nuovo vescovo di Crema

L’annuncio è stato dato in contemporanea dalla Sala stampa vaticana dal vescovo di Reggio Emilia-Guastalla Massimo Camisasca nella sala conferenze del Museo Diocesano e da don Maurizio Vailati, Amministratore diocesano, nella Sala Rossa dell’episcopio di Crema.

La Chiesa cremasca era in attesa del pastore dal 27 novembre 2016, quando il precedente vescovo Oscar Cantoni è entrato nella diocesi di Como.“Caro don Daniele – ha detto il vescovo Camisasca comunicando la nomina del Papa – in questo momento ci stringiamo attorno a te per manifestarti il nostro affetto, la nostra amicizia e, soprattutto la nostra gratitudine per la testimonianza sacerdotale e umana che tu hai vissuto in mezzo a noi. Si apre una stagione nuova della tua vita. Ti promettiamo la nostra preghiera e, a nome di tutta la nostra Chiesa, ti auguro di vivere quell’abbandono alla volontà di Dio che è la sola fonte della nostra pace”.

Originario di Calerno (Reggio Emilia), classe 1957, don Gianotti ha ricevuto l’ordinazione presbiterale il 19 giugno 1982. Dopo avere studiato a Roma, dove ha conseguito la licenza in Teologia e il diploma in Scienze patristiche, è stato animatore della Scuola Diocesana di Musica e Liturgia e direttore dell’Ufficio Liturgico diocesano, vicario episcopale per la pastorale, poi per la progettazione e la formazione pastorale e per la cultura, delegato vescovile per la formazione permanente del clero, animatore della missione diocesana di Kibungo in Rwanda.

Dal 1985 fino al giugno scorso è stato docente di teologia sistematica allo Studio Teologico Interdiocesano di Reggio Emilia, di cui è stato anche segretario e direttore, e dal 2004 ha iniziato a insegnare alla Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna, dove nel 2010 ha conseguito il Dottorato in Teologia e di cui dal 2014 è vicepreside.

Durante l’episcopato Camisasca, monsignor Gianotti è stato delegato vescovile per il Consiglio Presbiterale e Pastorale e, dal 1° settembre 2015, parroco nell’unità pastorale di Bagnolo in Piano.

“Grazie a tutti voi, in anticipo, per la bontà e la pazienza con la quale vorrete accogliermi e vorrete, fin da questo momento, pregare per me, perché possa rispondere generosamente al dono che Dio mi fa, affidandomi laChiesa cremasca, facendo a mia volta di tutta la mia vita un dono senza riserve per voi”: queste le prima parole indirizzate dal vescovo eletto Gianotti alla Chiesa di Crema. “È mio vivo desiderio – aggiunge – celebrare la Pasqua con voi; in attesa di quel momento e, prima, dell’Ordinazione episcopale, vi assicuro il mio ricordo quotidiano nella preghiera, e anche a voi chiedo ancora: pregate per me, e anche per le «mie» comunità parrocchiali, che ora devono aspettare un nuovo parroco”.

avvenire