Crea sito

Expo Caritas Ambrosiana e il concorso in rete #cucinacon3euro

Provare a cucinare un piatto per almeno quattro persone con 3 euro, il budget che in diversi Paesi si spende per vivere. Una piccola provocazione per riflettere sulle disuguaglianze nell’accesso al cibo. A meno di 100 giorni dall’apertura di Expo 2015 a Milano, Caritas Ambrosiana, in collaborazione con Scarp de’ tenis, lancia il suo primo cooking contest sulla rete.

Per partecipare occorre immaginare di preparare una cena per 4 persone, scrivere la ricetta indicando per ogni ingrediente oltre alla quantità anche il prezzo e poi scattare una foto al piatto. Foto e ricetta vanno condivisi sulla propria pagina Facebook fino al 15 di aprile utilizzando l’hashtag #cucinacon3euro. Tutte le ricette compariranno sulla pagina Facebook ufficiale del contest cucina con 3 euro. Quelle più votate saranno premiate dalla giuria. In palio, un biglietto gratuito per Expo 2015 per ognuno dei primi tre vincitori. Inoltre, le migliori 10 ricette saranno pubblicate sulla rivista Scarp de’ tenis, lo street magazine di Caritas Ambrosiana, nell’edizione straordinaria che sarà diffusa in occasione di Expo 2015.

Una proposta che viene da lontano quella del cooking contest, partita dagli Stati Uniti da padre Larry Snyder di Caritas Usa, nell’ambito di “One human family, food for all”, la campagna globale di Caritas Internationalis contro la fame nel mondo. Sfida subito raccolta in Italia dalla chef romana, Francesca Cicchinelli, che con quel budget ha cucinato per la sua famiglia di cinque persone. Caritas Ambrosiana ha prontamente raccolto la proposta e l’ha rilanciata in rete ai propri follower,ideando il cooking contest, cucina con 3 euro, in collaborazione con le redazione di Scarp de’ tenis. «Cucinare con poco, ci aiuta anche ad apprezzare meglio il valore del cibo e ci educa a non sprecarlo. Questa iniziativa può essere un modo semplice e molto concreto con cui ognuno di noi può cominciare a cambiare il proprio approccio all’alimentazione e alle risorse, grande tema che noi porteremo ad Expo», sostiene don Roberto Davanzo, direttore di Caritas Ambrosiana.

avvenire.it