Crea sito

STRAGE NEL MEDITERRANEO,170 MIGRANTI ANNEGATI IN DUE NAUFRAGI

DOLORE DI MATTARELLA. CONTE SCIOCCATO. SALVINI CONTRO LE ONG Ancora morti nel Mediterraneo davanti alle coste libiche. Sarebbero circa 170 i migranti annegati in due naufragi. Tre dei naufraghi salvati ieri da un elicottero della Marina Militare italiana hanno raccontato all’Oim che a bordo del gommone naufragato c’erano 120 persone. Per le autorità libiche sarebbero 50. L’Unhcr parla di un altro naufragio, con 53 morti, nel Mare di Alborán, nel Mediterraneo occidentale ma non ha potuto “verificare in modo indipendente il bilancio delle vittime”. Salvini attacca le ong: “Tornano in mare e gli scafisti ricominciano i loro sporchi traffici, le persone tornano a morire”. Mattarella, ha espresso “profondo dolore per la tragedia che si è consumata nel Mediterraneo con la morte di oltre cento persone, tra donne, uomini, bambini”. Mentre il premier Conte si è detto “scioccato”. Polemica tra Salvini e il sindaco di Palermo Orlando.

ansa