Scuola: premiate 9 scuole per certificazione lingua inglese

Dal Veneto alla Puglia, sono 9 le scuole italiane statali – tra elementari, medie e superiori – premiate dall’Ambasciatrice britannica a Roma Jill Morris in occasione della quinta edizione degli Italian Preparation Centre Awards, organizzati da Cambridge Assessment English e con la presenza del MIUR, per essersi impegnate nell’insegnamento della lingua inglese e distinte nell’accompagnare gli studenti verso il conseguimento di certificazioni linguistiche riconosciute in tutto il mondo. 

Le scuole che hanno ricevuto il prestigioso riconoscimento sono: la Scuola Primaria “Dante Broglio” di Colognola ai Colli (VR) l’istituto comprensivo Aldo Moro di Marcianise (CE), l’Istituto Comprensivo di Casella (GE), l’Istituto Comprensivo di Sant’Elia Fiumerapido (FR), la scuola secondaria Dante Alighieri di Matino (LE), l’Istituto Comprensivo Nelson Mandela di Roma, l’IIS Filelfo di Tolentino (MC), l’IIS Copernico-Carpeggiani di Ferrara, l’IISS Canudo – Marone – Galilei di Gioia del Colle (BA). Le 9 scuole vincitrici sono state scelte tra le oltre 5.000 scuole statali (circa un terzo di quelle totali) che nel nostro Paese offrono percorsi di preparazione alle certificazioni di Cambridge English. Oltre che per la didattica, sono state premiate per l’impatto educativo del progetto linguistico proposto e per la dedizione alla preparazione a certificazioni internazionali che permettono agli studenti di diventare cittadini del mondo. Per esempio, la Scuola Primaria “Dante Broglio” di Colognola ai Colli (VR) ha creato un percorso specifico integrato durante l’orario scolastico per dare a tutti le stesse possibilità; l’IIS Filelfo di Tolentino (MC), nonostante le difficoltà strutturali post terremoto del 2016, ha proseguito il suo programma educativo, su richiesta di studenti e famiglie, mentre l’IISS Canudo – Marone – Galilei di Gioia del Colle (BA) ha scelto di dare democraticamente e gratuitamente a tutti la possibilità di apprendere l’inglese, realizzando percorsi anche per gli studenti con disturbi nell’apprendimento. 

“Un grandissimo piacere ospitare nuovamente Cambridge Assessment English a Villa Wolkonsky per celebrare le giovani eccellenze della scuola italiana, nonché l’impegno dell’intero corpo docente e di presidi d’eccezione, nel campo della lingua inglese. Bellissimo sapere che la nostra lingua sia apprezzata e amata così ampiamente nel Bel Paese”, ha commentato l’ambasciatrice britannica a Roma Jill Morris. (ANSA).

Be Sociable, Share!
Precedente Scala Santa: apertura straordinaria e presentazione dei restauri Successivo La politica è sempre da ridefinire attivamente