Crea sito

Scappa da casa per vedere i treni

Avventura a lieto fine per un bambino equadoregno di 8 anni e da dodici mesi residente con il padre e la sua compagna a Melegnano (Milano). Mercoledì pomeriggio si era allontanato da casa, sembra dopo un rimprovero della compagna del padre, perché non voleva fare i compiti. L’amore per i treni e l’avventura l’hanno portato fino a Manova, dove in serata era stato bloccato dalle forze dell’ordine. Il piccolo prima della “fuga” aveva lasciato sul tavolo un biglietto in cui salutava il papà. Quando il papà e la compagna sono rientrati dal lavoro la brutta sorpresa: del loro bambino non c’era traccia. Immediata la denuncia ai carabinieri di Melegnano ed al comando di San Donato che hanno avviato le indagini in tutto il territorio. Sono state ispezionale diverse stazioni ferroviarie attorno a Milano, anche perché il papà ha segnalato alle forze dell’ordine la passione del figlio per i treni. In Equador era fuggito altre volte da casa. Sono state diramate a tutti i comandi dell’arma le foto del ragazzino. Da Mantova è arrivata la conferma che un bambino straniero era stato fermato e diceva di non ricordare né il nome né da dove veniva. Ieri il piccolo ha fatto ritorno a casa con il papà e la compagna. Per tutti solo tanto spavento.
Pierfranco Redaelli  – avvenire.it 30 Luglio 2010
treno