Crea sito

Quaresima missionaria perché tutta la Chiesa è missionaria

III di Quaresima Giornata Missionaria Diocesana
 
 
Un’altra Quaresima sta per cominciare e Gesù ci invita a stare attenti perché tutto sia fatto per il Signore e non per essere elogiati dagli uomini.
 
Vogliamo che questa Quaresima sia ancora un dono, un tempo opportuno che ci viene offerto: tempo di conversione e di riscoperta del nostro Battesimo, quindi del nostro “essere missionari”. Siamo cristiani, chiamati alla fede per i nostri fratelli, per essere sale, luce e lievito nel mondo.
Una Quaresima missionaria perché tutta la Chiesa è missionaria e la nostra Chiesa di Reggio Emilia – Guastalla è ancora in ‘stato di missione’, fedele al dono ricevuto e alla responsabilità che liberamente ha scelto. Ogni cristiano è missionario quando vive coerentemente la sua fede; ogni parrocchia è missionaria quando si preoccupa di essere vicina a ogni persona e famiglia che vive nel suo territorio e quando allarga i suoi confini anche in terre lontane, perché qualcuno dei suoi figli o figlie è partito/a in nome della Chiesa; la Diocesi è missionaria perché ha accolto il dono della missione e coinvolge molti, tutti nella corresponsabilità e nella fedeltà agli impegni presi in Madagascar, Brasile, India, Rwanda, Albania e Kosovo.
Siamo missionari solo se realizziamo un vero scambio tra Chiese sorelle, per non essere assistenzialisti o, peggio, colonizzatori.
Per questo vorremmo che in questa Quaresima le nostre Liturgie Eucaristiche cominciassero sempre nel segno della pace. Valorizziamo l’abbraccio della pace, non solo una stretta di mano fatta in fretta e senza guardare il volto dell’altro. Che la pace sia abbraccio e riconoscimento dell’altro, mio fratello e mia sorella nel Signore Risorto, perché è Lui la fonte della nostra pace. Che la pace sia abbraccio e riconoscimento, ascolto e accoglienza delle nostre Chiese sorelle, giovani e missionarie. Allora subito dopo l’Atto penitenziale, scambiamoci l’abbraccio di pace per disporci all’ascolto della Parola e alla celebrazione Eucaristica.
Come Centro Missionario abbiamo preparato un sussidio per la Quaresima, uno strumento per scandire questo tempo con riflessioni, segni, preghiere e testimonianze di giovani volontari rientrati dalle missioni diocesane.
Per ogni domenica, nella quale ricordiamo nella preghiera una delle Missioni Diocesane e i nostri missionari, vi proponiamo diversi elementi per l’animazione liturgica: una breve lettera scritta da chi è rientrato dalla missione alla Chiesa che lo ha accolto e fatto crescere; una parola chiave e un breve commento al Vangelo; una preghiera; alcuni spunti di riflessione per la settimana anche in ordine a un nuovo stile di vita, responsabile dei doni che riconosciamo dal Signore.
Ogni comunità vedrà come utilizzare al meglio questo materiale. La cosa importante è crescere nella consapevolezza di essere Chiesa diocesana missionaria e nell’amore che sa offrire e accogliere, che si fa abbraccio nello scambio dei doni.
La celebrazione della Giornata Missionaria Diocesana, Domenica 11 marzo, III di Quaresima, sarà l’occasione per una maggiore consapevolezza e un esplicito sostegno alle missioni. Vi invitiamo a prepararla e celebrarla coinvolgendo tutti, grandi e piccoli.
Un altro importante appuntamento quaresimale sarà quello di Sabato 24 marzo, Giornata di digiuno e preghiera per i Missionari Martiri, anniversario dell’uccisione del Vescovo Oscar Romero di San Salvador. In Diocesi la Veglia di preghiera, con testimonianze, sarà celebrata nella Chiesa di Sant’Ilario d’Enza, alle ore 21.00.
Buona Quaresima e buon cammino di conversione allora… perché il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino!
 
don Gabriele Carlotti – diocesi.re.it