Crea sito

Progetto ecclesiale Maria di Magdala per martedì 26 febbraio alle 21 nella nuova Aula Mater “Don Vittorio Chiari” dell’Oratorio di Santa Croce

“Dov’è tua sorella?”

Con questo titolo la Caritas diocesana invita all’incontro pubblico promosso dal Progetto ecclesiale Maria di Magdala per martedì 26 febbraio alle 21 nella nuova Aula Mater “Don Vittorio Chiari” dell’Oratorio di Santa Croce, in via Adua 79 a Reggio Emilia.

Come avviene da alcuni anni a questa parte, si parlerà delle persone che vengono sfruttate dal racket della prostituzione. L’accento, quest’anno, sarà posto sulle comunità locali, sul loro atteggiamento nei confronti dei migranti privati di diritti e sulle modalità di accoglienza più consone per crescere nella corresponsabilità.

La serata prevede le relazioni di due esperti e gli interventi del pubblico, coordinati dal direttore de La LibertàEdoardo Tincani.

Nella prima relazione Giovanna Bondavalli spiegherà il fenomeno della tratta di esseri umani nel territorio reggiano, osservando il problema sotto varie angolature: le vittime della schiavitù del sesso, i “clienti”, la questura e le forze dell’ordine, l’Amministrazione comunale con il “progetto Rosemary”, per il quale lavora la stessa Bondavalli.

L’altro ospite dell’incontro è Vincenzo Castelli, uno dei massimi esperti internazionali nel campo delle politiche sociali. Castelli collabora infatti con governi nazionali e con organizzazioni governative sovranazionali – in particolare con l’Unione Europea e con l’Onu – per la stesura di progetti di politica sociale; è inoltre ricercatore, formatore, supervisore di interventi sulla devianza urbana in Europa e in America Latina.

Per saperne di più sul Progetto diocesano “Maria di Magdala”: tel. 333.9412113,

e-mail:mariadimagdala@caritasreggiana.it.