Primo maggio, il selfie del Papa con il sindacalista Aboubakar Soumahoro

Vaticano
P
La Repubblica 

Al termine dell’udienza generale del mercoledi, che oggi cade nella festa del Primo Maggio, Papa Francesco si è fatto fotografare con Aboubakar Soumahoro, il dirigente sindacale italo-ivoriano della USB, amico e collega di Sacko Soumayla, il rappresentante dei braccianti ucciso a colpi di fucile in Calabria il 2 giugno dello scorso anno. A presentare Soumahoro al Papa è stato il direttore dell’Espresso, Marco Damilano, che ha portato al Pontefice alcune copie del settimanale di cui il sindacalista è un collaboratore.

Precedente Congo, dove i bambini finiscono in miniera Successivo Documento dei vescovi francesi in vista della revisione delle leggi sulla bioetica. Responsabili gli uni degli altri