PER I PERITI DEL GIP, IPOTESI MORTE DI CUCCHI PER EPILESSIA

ansa

ANCHE CONCAUSE, POSSIBILITÀ POTREBBE ESSERE FRATTURA SACRALE L’ipotesi principale in merito al decesso di Cucchi è la morte improvvisa e inaspettata in un paziente affetto da epilessia. Ma non sarebbe stato l’unico fattore determinante. L’ipotesi secondaria è la frattura traumatica sacrale, senza la quale non sarebbe finito in ospedale ‘e probabilmente non sarebbe morto’. In entrambi i casi una delle concause è la dilatazione della vescica che avrebbe provocato problemi cardiaci. Lo affermano in aula i periti nominati dal gip nell’ambito dell’inchiesta bis sulla morte del giovane romano. Ilaria Cucchi commenta: ‘Per la prima volta sento un perito affermare che se Stefano non fosse stato vittima di quel pestaggio che gli ha causato le lesioni, non sarebbe mai finito in ospedale e quindi non sarebbe morto’. 

Precedente Venezia: Centinaio, no a ticket e altre tasse sul turismo Successivo Papa: in diretta su Tv2000 la visita alle zone terremotate dell’ Arcidiocesi Camerino-San Severino Marche